SEZZE, venerdì 18 il seminario illustrativo sulla Strategia Nazionale delle Aree Interne della Compagnia dei Lepini

3 minuti di lettura

Si chiama “I Lepini nella Strategia Nazionale delle Aree Interne” il seminario illustrativo che si svolgerà presso l’auditorium San Michele Arcangelo di Sezze venerdì 18 novembre a partire dalle 10:30.

Il territorio del Monti Lepini è stato inserito di recente nella programmazione della Strategia Nazionale delle Aree Interne (SNAI 2021-2027): “Questa – ha spiegato il presidente della Compagnia dei Lepini, Quirino Brigantiè una notizia davvero importante per i Lepini perché permetterà di attivare investimenti per diversi milioni di euro sulla promozione e sulla tutela della ricchezza del territorio e delle comunità locali, valorizzandone le risorse naturali e culturali, creando nuovi circuiti occupazionali e nuove opportunità”.

Proprio le nuove modalità di governance locale multilivello del progetto sono orientate ad affrontare, attraverso l’adozione di un approccio integrato per la promozione e lo sviluppo locale, le sfide demografiche e a dare risposte ai bisogni di territori caratterizzati da importanti svantaggi di natura geografica o demografica: “La Strategia Nazionale per le Aree Interne – ha proseguito Briganti – delinea una politica nazionale innovativa di sviluppo e coesione territoriale che punta a contrastare la marginalizzazione ed i fenomeni di declino demografico propri delle aree interne del nostro Paese. In questa ottica, il progetto dei Lepini sulle Strategia Nazionale delle Aree Interne, caratterizzato per i contenuti di sostenibilità ambientale, rappresenta una grande opportunità per il nostro territorio in settori chiave come welfare, sanità, istruzione, formazione, infrastrutture e mobilità”.

Lo stesso Briganti introdurrà il seminario, seguito dai saluti istituzionali di Lidano Lucidi, sindaco di Sezze, di Onorato Nardacci, Commissario XIII Comunità Montana dei Monti Lepini, e di Gerardo Stefanelli, Presidente della Provincia di Latina. Tante anche le relazioni (Valeria Raffaele, Dirigente Regione Lazio Area Programmazione delle Politiche per lo Sviluppo e la Coesione Territoriale; Carola De Angelis, Dirigente Lazio Innova – Fondi ESI e Assistenza Tecnica; Emanuela Todini, Architetto Esperta Sviluppo Locale; Massimo Bagarani, Economista; Lorenzo Marcolini, Esperto Sviluppo Locale e Agronomo; Maurizio Apicella, Capitale Lavoro – Dirigente Area Innovazione e inclusione socio-economica), mentre le conclusioni saranno affidate ad Enrica Onorati, assessore all’Agricoltura della Regione Lazio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: