SEZZE, il Comune torna in possesso della struttura di Mole Muti

3 minuti di lettura

Il Comune di Sezze è tornato in possesso della struttura adiacente il lago Mole Muti, rimessa a nuovo grazie ad una serie di interventi negli scorsi anni e poi concessa al gestore del servizio idrico integrato in città, Acqualatina. Proprio l’ente e la società hanno firmato nei giorni scorsi il verbale di riconsegna di una parte dei locali tecnici che la stessa Acqualatina non utilizzava. La nota, firmata dal sindaco Lidano Lucidi, dal delegato del gestore, Giorgio Stagnaro, e da quello dell’Ato4, Umberto Bernola, prevede che Comune e Acqualatina utilizzeranno sempre lo stesso ingresso, per permettere ai tecnici del gestore di accedere alla condotta e alla camera di manovra della sorgente, mentre la centrale di pompaggio con accesso alla cabina di trasformazione e alla sala con i quadri elettrici resterà nella disponibilità solo di Acqualatina.

A parlare della decisione di riprendersi la struttura di Mole Muti è stato lo stesso sindaco di Sezze, Lidano Lucidi, che ha spiegato: “Tornare in possesso della struttura è solo il primo passo di una serie di iniziative che l’amministrazione comunale intende mettere in atto. Quel luogo, oltre ad essere ricco di storia e particolarmente affascinante, si presta a diversi progetti che abbiamo già iniziato a valutare con molta attenzione. Quello che per il momento possiamo anticipare è che in questi progetti saranno coinvolte le scuole e le associazioni del territorio e a queste ultime ci rivolgiamo per iniziare a confrontarci. Infine – ha concluso il sindaco di Sezze – la struttura sarà collegata alla recente attivazione del Contratto di Fiume firmato dal Comune, oltre che alla valorizzazione dell’area che va dalle orme del dinosauro all’Arnalo dei bufali passando per i luoghi nei quali è stato scoperto il dipinto rupestre dell’Uomo a Phi”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: