SERMONETA, il Comune anticipa il contributo alla Protezione Civile per sopperire alle spese sostenute durante l’emergenza

2 minuti di lettura

Il Comune di Sermoneta ha deciso di accogliere la richiesta arrivata da Antonio Falconi, presidente della locale associazione di Protezione Civile, che lo scorso 31 agosto aveva scritto all’ente chiedendo un sostegno per le attività svolte nel periodo compreso tra il 15 marzo e il 16 giugno scorsi, nel bel mezzo dell’emergenza sanitaria. L’ente, a tal proposito, aveva già disposto che alla Protezione Civile sarebbero stati riconosciuti, come contributo straordinario per la gestione della fase emergenziale, 15mila euro.

Il presidente dell’associazione ha ricordato come in quel periodo i suoi si siano occupati di distribuzione di volantini e linee guida per l’informazione a tutta la popolazione delle disposizioni normative nazionali e comunali, compresa l’informazione a tutte le attività commerciali presenti nel territorio comunale, ma anche di ritiro dei medicinali oncologici presso strutture ospedaliere e consegna dei medesimi presso il domicilio dei cittadini residenti nel Comune, così come del ritiro dei dispositivi di protezione individuali (mascherine di vario genere) presso le strutture provinciali della Protezione Civile e consegna al Comune di Sermoneta, della consegna di mascherine protettive a tutti gli esercizi commerciali, ai cittadini residenti over 65, ai buoni spesa, oltre al controllo del territorio comunale al fine di segnalare alla Polizia Locale e Forze dell’Ordine eventuali situazioni di assembramento o comportamenti non leciti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: