GAETA, Spighe verdi 2020: la città conquista per il quarto anno consecutivo il prestigioso riconoscimento della FEE

4 minuti di lettura

Gaeta conquista per il quarto anno consecutivo la “Spiga Verde” il prestigioso riconoscimento FEE conferito ai Comuni che applicano delle politiche di valorizzazione del proprio patrimonio rurale migliorando le buone pratiche ambientali. Dopo la Bandiera Blu, conquistata per il settimo anno consecutivo; la “Bandiera Verde” conferita dai pediatri italiani per le spiagge a misura di bambino; il quartiere medievale riconosciuto tra i “Borghi più Belli d’Italia”; Gaeta ottiene il riconoscimento “Spighe Verdi”.

Gaeta – commenta soddisfatto il Sindaco Cosmo Mitrano – fa il pieno di riconoscimenti che premiano la nostra azione politica finalizzata alla sostenibilità e tutela ambientale ed alla promozione turistica del nostro territorio. “Spighe Verdi” è un efficace strumento di valorizzazione del patrimonio rurale di Gaeta, ricco di risorse sia naturali che culturali di un’antica tradizione legata alla nostra terra che, per diversi secoli insieme al mare, è stata fonte di crescita economico-occupazionale“.

Sono 46 le località rurali in Italia, 7 nella Regione Lazio tra cui Gaeta, che possono fregiarsi, in questa quinta edizione, del riconoscimento Spighe Verdi 2020 che rientra in un programma FEE, pensato per guidare i Comuni rurali, passo dopo passo, a scegliere strategie di gestione del territorio in un percorso virtuoso che giovi all’ambiente e alla qualità della vita dell’intera comunità. Alcuni indicatori presi in considerazione per conferire il riconoscimento sono stati: l’educazione allo sviluppo sostenibile; il corretto uso del suolo; la presenza di produzioni agricole tipiche, la sostenibilità e l’innovazione in agricoltura; la qualità dell’offerta turistica; l’esistenza e il grado di funzionalità degli impianti di depurazione; la gestione dei rifiuti con particolare riguardo alla raccolta differenziata; la valorizzazione delle aree naturalistiche eventualmente presenti sul territorio e del paesaggio; la cura dell’arredo urbano; l’accessibilità per tutti senza limitazioni. “Spighe Verdi” si basa sull’esperienza trentennale di FEE, presente in 77 Paesi, nella gestione del programma internazionale “Bandiera Blu”, un eco-label volontario assegnato alle località turistiche balneari.

Spighe Verdi – dichiara l’Assessore al turismo Angelo Magliozzi – è un percorso che riconosce l’impegno che l’Amministrazione gaetana ha riposto nel trovare e conservare un equilibrio tra ambiente, società ed economia. Questo si traduce in un progetto condiviso in cui il Comune, gli agricoltori, le associazioni, i Nel programma Spighe Verdi infatti è centrale il ruolo che ha l’agricoltura nella difesa del paesaggio, nella tutela della biodiversità e nella produzione di alimenti di qualità. Per tale motivo – conclude Magliozzi – intendo ringraziare, in particolar modo, per il lavoro svolto di raccolta ed elaborazione dati l’Ing. Giandomenico Valente dell’Ufficio Ambiente“.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: