ROMA, Santori (Lega): “Gualtieri nel guado, sul termovalorizzatore Ama è all’oscuro di tutto?”

2 minuti di lettura

Gualtieri venga in Aula Giulio Cesare e dica che cosa vuole fare: il Sindaco di Roma non può nascondersi oltre davanti a una situazione così grave come quella dei rifiuti che sommergono la Capitale. Se non sa come intervenire può dimettersi e prendere posto in fila lungo il sentiero che conduce al fallimento del Pd già decretato dalle urne. Il presidente dell’Ama Daniele Pace ha candidamente affermato nelle Commissioni congiunte Bilancio e Ambiente che non ha avuto alcuna indicazione su come realizzare il termovalorizzatore, né sul terreno sul quale dovrebbe sorgere e che dovrebbe essere acquistato a prezzi inaccettabili. Solo silenzi, dunque, e percorsi oscuri nascosti dietro la nomina del sindaco Gualtieri a Commissario del Giubileo. Da Ama nessun piano industriale, né azioni a medio e lungo termine per rilanciare l’azienda e cominciare a dare servizio ai cittadini romani, mentre l’Assemblea Capitolina è all’oscuro di tutto e la città affoga nel degrado e nell’immondizia pagando la Tari più alta d’ Italia”.

Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega in Campidoglio Fabrizio Santori in merito all’audizione di ieri del presidente Ama Daniele Pace nel corso delle Commissioni congiunte Bilancio e Ambiente.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: