CISTERNA, D’Amato visita il centro vaccinale ed annuncia la Casa di Comunità

4 minuti di lettura

È iniziato nel segno della Sanità il nuovo anno a Cisterna di Latina. Si è tenuta sabato mattina, presso il Centro vaccinale nel quartiere San Valentino, la visita dell’Assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato e del Direttore generale della ASL di Latina Silvia Cavalli. Con loro anche il Direttore Sanitario Aziendale, Laide Romagnoli, il Direttore ASL distretto LT1, Belardino Rossi, il Segretario Regionale FIMMG Giovanni Cirilli. Ad accoglierli il Sindaco di Cisterna Valentino Mantini e il Presidente del Consiglio Quirino Mancini. Non si è trattato semplicemente di una visita di cortesia al Centro vaccinale gestito dai medici di medicina generale, da poco inaugurato ed anche oggi attivo per le somministrazioni, ma anche l’occasione per un annuncio importante: l’approvazione da parte della Giunta regionale della delibera che inserisce la Casa di Comunità di Cisterna nel PNRR della sanità laziale.

«Siamo qui oggi – ha detto l’assessore D’Amato – per dare una buona notizia. Infatti nel nuovo PNRR della missione 6 della Sanità del Lazio è stato inserito l’intervento, previsto nel quartiere San Valentino, adiacente i locali dell’Ucp e del Centro vaccinale, per la realizzazione della Casa di Comunità di Cisterna. Un intervento molto importante, che interesserà oltre 800 metri quadrati, attualmente in disuso all’interno dei locali dell’ATER, e che ospiterà i servizi socio-sanitari per la città. Già dai prossimi giorni si lavorerà al progetto esecutivo affinché diventi presto una realtà operativa a servizio della sanità territoriale». «Questo nuovo grande intervento che porterà alla realizzazione della Casa di Comunità – ha aggiunto il direttore generale della ASL, Silvia Cavalli –, fa seguito all’apertura di nuovi e più ampi spazi per l’Unità di Cure Primarie della medicina generale nel quartiere San Valentino, e insieme alla recente apertura del Centro Vaccinale gestito dalla medicina generale, sono un riuscito esempio di collaborazione tra ASL, Comune e medicina generale».

«Ringrazio l’assessore D’Amato per la sua presenza quest’oggi, che testimonia l’attenzione della sanità regionale su Cisterna in un momento particolarmente delicato – ha commentato il Sindaco Mantini –. La presenza dei rappresentanti dell’amministrazione comunale e regionale, unitamente a quella del direttore generale della ASL di Latina, vogliono essere un ringraziamento ufficiale al personale sanitario e quello volontario che anche oggi, primo dell’anno, sono al servizio della comunità per tutelare la salute dei cittadini. Senza dimenticare le richieste della cittadinanza circa l’apertura h24 del PAT, l’annuncio del finanziamento della Casa di Comunità non poteva essere modo migliore per Cisterna di iniziare il nuovo anno».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: