SEZZE, ufficializzata la composizione del nuovo consiglio comunale

4 minuti di lettura

Dopo il voto, la proclamazione ottenuta da parte della Prefettura e il passaggio di consegne che si è svolto la scorsa settimana in Comune alla presenza del commissario prefettizio Raffaele Bonanno e del nuovo sindaco di Sezze Lidano Lucidi, ieri sull’albo pretorio è stato finalmente pubblicato il manifesto di proclamazione del sindaco e dei consiglieri comunali che andranno a comporre la massima assise cittadina, in attesa che la stessa certifichi l’elegibilità degli stessi consiglieri.

Il manifesto pubblicato sull’albo pretorio online del sito istituzionale (peraltro primo documento firmato ufficialmente dal nuovo sindaco) rende noto alla cittadinanza che le elezioni del 3 e 4 ottobre scorso e il ballottaggio del 17 e 18 ottobre ha permesso la proclamazione a sindaco di Lidano Lucidi e che contestualmente sono stati eletti consiglieri comunali 5 esponenti della lista numero 6, Identità Setina, Luigi Rieti, Michela Capuccilli, Pasquale Casalini, Federica Pecorilli e Gianluca Calvano, 4 esponenti della lista numero 8, Lucidi Sindaco, Pietro Del Duca, Rosetta Zaccheo, Marie France Pernarella e Gianluca Lucidi, un esponente della lista numero 7, Progetto Sezze 2000, Orlando Santoro. Per il gruppo di liste Per Sezze, Partito Democratico, Sezze Futura, Di Raimo Sindaco e Sezze Protagonista per Di Raimo è stato eletto il candidato sindaco Sergio Di Raimo, mentre siederanno nella massima assise cittadina anche Alessandro Ferrazzoli, Dorin Briciu (Sezze Futura) e Armando Uscimenti (Partito Democratico), Serafino Di Palma candidato sindaco con Fratelli d’Italia, Lega Salvini Premier, Impronta Setina e Sezze Cambia, oltre ad Orlando Santoro, primo degli eletti nella lista Giorgia Meloni-Fratelli d’Italia.

Da questo momento, quindi, come prevedono i regolamenti del sistema delle autonomie locali, scattano i dieci giorni per la convocazione del consiglio comunale di insediamento, che non potrà tenersi oltre il ventesimo giorno dalla proclamazione. In quella occasione si provvederà inizialmente alla pratica per l’elegibilità dei consiglieri comunali, poi si stabilirà chi tra i sedici sarà il prossimo presidente della massima assise cittadina, si istituirà la commissione elettorale permanente e poi sarà la volta del giuramento del sindaco di osservanza leale della Costituzione italiana. Lo stesso sindaco, infine, avrà il compito di rendere noti i suoi indirizzi programmatici e presentare alla massima assise cittadina i componenti della sua giunta.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: