NINFA, un mese ricco di eventi per il Centenario del Giardino

7 minuti di lettura

I festeggiamenti per il Centenario del Giardino di Ninfa entrano nel vivo il prossimo mese di agosto con un evento speciale. Lo spazio che oggi ospita le rovine di quello che un tempo era il salone dell’antico castello di Ninfa, a ridosso dell’Hortus Conclusus, verrà riaperto grazie ad una collaborazione straordinaria tra la Fondazione Roffredo Caetani, il Conservatorio Respighi di Latina e la compagnia del Teatro Fellini di Pontinia. Dieci serate, dal 31 luglio al 9 agosto, durante le quali verrà messo in scena “or_LAND_o” – Paesaggi sonori del furioso, rappresentazione dall’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto, concerto-spettacolo per attori, percussioni e live electronics con la regia di Clemente Pernarella e le musiche di Paolo Rotili. Prima dell’inizio di ogni spettacolo sarà possibile, previa prenotazione, visitare anche il Giardino di Ninfa nell’orario forse più suggestivo, quello che precede il tramonto.

Le aperture serali per la visita all’imbrunire e lo spettacolo “or_LAND_o” si terranno dal 31 luglio al 9 agosto a partire dalle ore 19 (inizio rappresentazione ore 20.30). Solo per questo evento sarà possibile prenotare la visita serale e l’ingresso per lo spettacolo sul sito www.ciaotickets.com/biglietti/orlando-cisterna-di-latina (info e dettagli sulle prenotazioni e l’avvio della prevendita sul sito www.frcaetani.itwww.giardinodininfa.eu o sui canali social del giardino. Info disponibili anche sul sito fellinipontinia.it). A causa dell’emergenza per il contenimento del Covid-19 i posti a disposizione saranno limitati.

La collaborazione prestigiosa con il Conservatorio di Latina e con il teatro Fellini di Pontinia – spiega il presidente della Fondazione Roffredo Caetani, Tommaso Agnonici permette di aprire uno spazio suggestivo e importante per il Giardino di Ninfa, quello che un tempo ospitava il salone dell’antica rocca, proprio all’ombra della torre nell’Hortus Conclusus. Un modo straordinario per celebrare ancora una volta i cento anni del Giardino di Ninfa e per regalare ai nostri visitatori una opportunità imperdibile con la visita serale, all’imbrunire, che precederà lo spettacolo. Saranno dieci serate magiche, che arrivano in un periodo bellissimo per il nostro Giardino che sta registrando un record di visitatori e che è stato, tra le altre cose, il set del bellissimo cortometraggio girato da Matteo Garrone per la maison Dior. Proseguiamo dunque sulla scia della cultura e della bellezza, in un luogo simbolo per la famiglia Caetani e per la nostra Fondazione, con la particolare rappresentazione dell’opera di Ariosto messa in scena da Clemente Pernarella, direttore artistico del Parco Letterario che a Ninfa è dedicato a Marguerite Chapin Caetani. Voglio ringraziare inoltre – conclude Agnoni – il direttore del Conservatorio Respighi di Latina, Gianfranco Borrelli per avere voluto con forza questa collaborazione che, sono certo, porterà a nuove iniziative anche in futuro”.

Affrontare un testo di questa difficoltà in uno dei luoghi più belli del mondo – spiega il regista Clemente Pernarellaci offre la possibilità di vivere appieno il tema dell’Orlando Furioso. Sono ovviamente felice di farlo personalmente e di partecipare a questo progetto grazie alla collaborazione con il Teatro Fellini e di avere accanto le persone con cui abbiamo costruito questo percorso, a partire da Melania Maccaferri, Alessandro Marascia, Stefano Furlan e Gianluca Cappelletti. Il mio ringraziamento va esteso – conclude Pernarella che è anche direttore artistico del Parco Letterario Marguerite Chapin Caetani – alla Fondazione Roffredo Caetani che sta lavorando affinché il Giardino di Ninfa continui ad essere, come è sempre stato, un luogo di ispirazione per artisti e intellettuali”. Alla conferenza ha preso parte anche il professor Paolo Rotili del Conservatorio Respighi di Latina, autore della composizione che sostiene l’architettura sonora dello spettacolo.

Gli eventi per il mese di agosto proseguiranno con le serate jazz “Ninfa e i suoni del Giardino 2020”. Quattro appuntamenti (il 15, 22, 29 agosto e il 5 settembre) in collaborazione con l’Associazione “52nd Jazz”, nello spazio antistante l’ingresso del Giardino di Ninfa a partire dalle ore 20.30. Acquisto dei ticket per il concerto direttamente sul posto mentre, anche in queste occasioni, sarà possibile visitare il giardino all’imbrunire prenotando sul sito www.giardinodininfa.eu (info sui social del giardino). Sul posto, per gli eventi jazz, è previsto un servizio ristoro, info: 3515626270. A causa dell’emergenza per il contenimento del Covid-19 i posti a disposizione saranno limitati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: