SEZZE, lunedì riaprono le porte dei locali dell’associazione “La Macchia”

3 minuti di lettura

Lunedì 25 maggio tornano ad aprire i locali che ospitano le attività dell’associazione culturale “La Macchia” a Sezze. Nei giorni scorsi, infatti, i responsabili del sodalizio hanno effettuato una serie di accurate operazioni di sanificazione degli ambienti nei due locali, quello dell’ex mattatoio in via Bassiano e quello di via Melogrosso, nel quale si svolgono le attività del laboratorio artistico inserito nel progetto “Spazio33”.

Gli ambienti sono stati sanificati a fondo, con una ditta specializzata ad occuparsene, sono pronti a tornare ad ospitare gli allievi dei vari laboratori artistici e all’interno sono presenti le informative necessarie per fronteggiare questa fase, con un misuratore di temperatura corporea sistemato all’ingresso e tutti gli strumenti per assicurare l’igienizzazione. Altrettanto pronti sono i responsabili dell’associazione e tutti gli insegnanti che non vedono l’ora di rivedere dal vivo i loro allievi:

La scelta di riaprire i battenti – hanno spiegato dalla stessa associazione – chiaramente è stata molto ragionata. Siamo perfettamente consapevoli che le cose non saranno come prima dell’emergenza sanitaria, ma abbiamo a disposizione una struttura, quella di via Melogrosso, che ci permette di mantenere perfettamente le distanze sociali di sicurezza, ci permette di non creare assembramenti (e sotto questo aspetto confidiamo nel senso civico dei genitori dei nostri allievi) e ci consente di lavorare in tutta serenità. Sono stati mesi difficili per tutti e chiudere i battenti è stato un duro colpo, che ha minato alcune certezze. Dal canto nostro, abbiamo cercato di stare quanto più vicini ai nostri allievi e adesso, con le dovute accortezze, cercheremo di avvicinarci sempre più alla normalità”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: