Torna puntuale la musica del Phoenix Fest a Formia. Il nuovo appuntamento – in programma per il prossimo sabato 22 febbraio, alle 21, sempre presso la Sala Falcone-Borsellino – “coccolerà” il suo pubblico con ben due band sulla scena: i Braid Skill e i Necrofili. Dopo il rock psichedelico dei Taprobana ed il funk n’blues dei Loud n’Proud, torna una serata dedicata al death metal. I Necrofili vengono dal centro Italia – nascono a Rieti nel 2005 – e la loro proposta musicale prende mossa dal death metal di vecchia scuola e dal thrash delle origini , senza disdegnare qualche apertura melodica; il tutto avvolge testi legati all’angoscia e allo sgomento dell’uomo davanti ai temi della coscienza, della società, della guerra e della fede. Il gruppo ha attraversato alcuni cambi di formazione. Sin dall’inizio le redini del progetto sono tenute da Carlo Pelliccia (voce e chitarra) e Marco Dalmasso (batteria), che da oltre venti anni collaborano in progetti musicali di carattere metal, ai quali si è sono aggiunti Alessandro Fusacchia (chitarra) nel 2015 e Gianluca Marchionni nel 2019. Dei Braid Skill, invece, si legge quanto segue: « Nessuno sa cosa fosse con esattezza l’energia, proveniente da altrove, che contattò Alessandro in una buia notte del 2007. Ciò che sappiamo è che prese subito una forma: la musica. E rivendicò un nome: Braid Skill. Ma quell’energia era troppa per stare chiusa in una persona sola, e così Alessandro decise di trasmetterla. Per primo infettò Simone e le corde della sua chitarra. Poi i due si misero alla ricerca di nuovi adepti per la loro congrega e a poco a poco l’energia iniziò a prendere forma. I Braid Skill calcarono i palchi della Palude e della Capitale, partecipando a spietati duelli a base di grida e distorsioni, spingendosi fino all’estremo nord per diffondere il loro verbo come un virus. Il 2014 vide l’arrivo nel gruppo della consorella Ilenia, esperta di tonalità cupe, e la nascita della loro prima creatura musicale: Prior. Nel 2017 Alberto si unì alla confraternita, battendo tonanti colpi di cassa per celebrare l’avvento di una nuova entità metalcore: Patema».