INTERVISTA con Fabrizio Cencia (N. Cos Latina): “Siamo in un girone di ferro, dobbiamo mirare alla salvezza”

5 minuti di lettura

Con l’inizio del nuovo anno il campionato Promozione è pronto ad entrare nel vivo, con molte sfide che decideranno sia le posizioni di vertice che quelle per la zona calda in vista dello sprint finale. Per l’occasione, Mondore@le Quotidiano ha avuto il piacere di intervistare Fabrizio Cencia, che da qualche mese siede sulla panchina del Nuovo Cos Latina.

Da questa stagione è alla guida del Nuovo Cos Latina. Un suo bilancio di queste prime 14 partite

Il bilancio è positivo, anche se magari tante persone erano abituate al Cos degli ultimi due-tre anni, ma visto e considerato che la società quest’anno ha rinnovato tutto, sia la parte dirigenziale che quella tecnica soprattutto. Anche come budget, lo scorso anno mi sembra di aver capito che erano partiti per vincere il titolo. Quest’anno hanno ridimensionato gli obiettivi e hanno cambiato il modo di operare. Volevamo e vogliamo fare un campionato al massimo per l’aspetto economico e soprattutto valorizzare ragazzi che a Latina ce ne sono tanti bravi”.

All’inizio della stagione c’è stata una sorta di polemica per il girone dove è stata inserita la squadra

Si, perché la società si aspettava di fare il girone romano, ma non tanto perché il fosse più facile, soprattutto perché ci sono tanti giovani che giocano, ma sicuramente è un girone dove si corre di più. Il nostro invece è un girone di ferro (il raggruppamento E del campionato di Promozione n.d.r.), difficile come campionato perché in 3-4 punti ci sono otto-nove squadre che si possono tranquillamente inserire nella lotta al vertice. Si gioca molto più sull’esperienza, perché ormai faccio da venti anni questo girone e so come funziona”.

La squadra è partita bene, poi sono arrivate 5 sconfitte di fila. Cosa è successo in quel periodo?

Siamo partiti forte perché abbiamo anche incontrato squadre del nostro stesso livello. Quando poi incontri altre compagini è normale che qualche individualità e l’esperienza, come l’Atletico Pontinia, il Roccasecca, l’Anitrella, l’Arce, queste sono tutte squadre che hanno fatto rose diverse dalla nostra. Certo, magari cinque partite non mi era capitato, tre o quattro si, però siamo stati bravi a interrompere subito la striscia con la vittoria contro il Ceccano in casa”.

Domenica è arrivata una vittoria importante contro il Monte S.Giovanni Campano

Questo è un girone dove puoi perdere o vincere contro tutti, questo è il campionato di questo girone E, ormai negli ultimi anni è così e ci sarà da battagliare tutte le domeniche sia per quanto riguarda la zona calda che per quella per provare a salire. Non c’è nessuna partita scontata. Secondo me, mai come quest’anno non c’è una regina, ma ci sono tante squadre forti”.

Per Fabrizio Cencia dove può arrivare questo Nuovo Cos?

Noi speriamo di mantenere la categoria perché è l’obiettivo primario anche perché non possiamo fare altrimenti. È difficile perché dietro ci sono squadre come il Tecchiena, il Lenola e lo stesso Sterparo che stanno risalendo la china. Quindi secondo sarà un campionato dove le squadre da 22 punti in giù sono tutte coinvolte, perché se stai in quel gruppone diventa faticoso. Noi dobbiamo solo mirare alla salvezza”.

Luigi Calligari

Luigi Calligari

Laureato Magistrale con Lode in Media, comunicazione digitale e giornalismo presso Coris Sapienza. Appassionato di sport e giornalismo. Collabora con l’ufficio stampa Latina Calcio 1932 e la testata LatinaNews

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: