LATINA, Tiero (FdI): da Calvi ci aspettiamo onestà intellettuale, altro che responsabilità

3 minuti di lettura

Fanno sorridere le parole del coordinatore provinciale di Forza Italia Alessandro Calvi che oggi giustifica il sostegno del suo partito a Coletta dietro la parola magica “responsabilità”. Perché stridono con tutti gli aspetti che lo stesso Calvi elenca e che non stanno funzionando rispetto alla gestione della città di Latina, e su cui dice che è necessario intervenire, a maggior ragione ora che è stato approvato il bilancio. Non ci sono più alibi adesso, dice Calvi, ma non ce ne erano neanche prima, quando lo stesso Calvi dai banchi dell’opposizione tuonava contro un sindaco che aveva numeri schiaccianti.

Coletta ha avuto l’opportunità di cambiare la città probabilmente dal 2016 al 2021, quando aveva una maggioranza compatta che lo sosteneva e che qualunque sindaco vorrebbe al suo fianco. Ha sprecato quell’opportunità e non capisco sinceramente come possa fare di meglio oggi, con una sedicente maggioranza di programma che è interessata più alle cariche che agli obiettivi, più agli accordi di potere che alla città.

Ci aspetteremmo da Alessandro Calvi un po’ di onestà intellettuale. Il sostegno alla seconda disastrosa amministrazione Coletta si giustifica solo con un posto in giunta. Dica chiaramente Calvi che ambisce a qualche delega rimasta vacante.

Da parte mia avrà un sincero in bocca al lupo, perché Latina ha bisogno di persone competenti alla sua guida, ma dubito che lui possa costituire un valore aggiunto in una maggioranza che per sua stessa ammissione vive alla giornata e che ha una città disastrata da risollevare. La strada maestra per Fratelli d’Italia è il ritorno al voto. Sarebbe interessante sapere Forza Italia da che parte vuole stare.

Lo dichiara il viceportavoce regionale di Fratelli d’Italia Enrico Tiero

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: