LATINA, individuata la banda degli scippatori. Eseguita una ordinanza di custodia cautelare nei confronti di due soggetti del capoluogo responsabili di furto con strappo da aprile a maggio 2021

4 minuti di lettura

Nel corso delle prime ore della mattinata odierna i militari della sezione operativa della compagnia di Latina hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere e degli arresti domiciliari emessa rispettivamente nei confronti di:

  • j.m. nato in tunisia cl.87 dimorante a Latina, allo stato ristretto presso la casa circondariale di Velletri;
  • d.s.g. nato a latina cl.1971 abitante a Latina;

La misura cautelare, emessa dal gip di Latina, su richiesta della locale procura della repubblica (sost- dott. de luca) recepisce le risultanze investigative raccolte dai militari operanti nel corso delle indagini permettendo di raccogliere gravi indizi di reato nei confronti degli odierni indagati in relazione al compimento di 5 furti con strappo commessi a Latina tra i mesi di aprile e maggio 2021.

In particolare, ai fini della individuazione delle rispettive responsabilità in capo agli indagati, risultano essere stati determinati:

  • le dichiarazioni rese dalle vittime in sede di denuncia e/o di sommarie informazioni testimoniali soprattutto in riferimento alle fattezze fisiche dell’aggressore e dell’autovettura utilizzata;
  • gli accertamenti effettuati tramite il sistema gps di cui l’autovettura risultava essere dotata e che ha consentito di collocare la stessa nel luogo e negli orari di compimento delle azioni criminose;
  • gli accertamenti effettuati mediante l’applicativo s.a.r.i. (sistema automatico riconoscimento immagini) che ha fornito una comparazione fisionomica dell’autore materiale del fatto con l’indagato j.m. del 99,98%
  • i molteplici servizi di o.c.p. svolti dai militari operanti che hanno consentito di appurare che l’autovettura in questione fosse in uso a d.s.g. e che entrambi gli indagati si trovassero presenti sul luogo ed al momento dei fatti.

Le modalità e le circostanze dei fatti delittuosi in argomento, così come emerso dagli elementi investigativi raccolti, denotano una particolare spregiudicatezza delle condotte, una significativa pericolosità sociale e come i comportamenti tenuti presentano i caratteri della serialità. Infatti, nei vari fatti reati è stato possibile evidenziare come le varie azioni fossero eseguite con le medesime modalità, in concorso con più persone, con suddivisione dei compiti (d.s.g. autista dell’autovettura usata per la fuga e j.m. autore materiale) e come anche i luoghi di realizzazione e la tipologia delle vittime fosse effettuata con particolare attenzione (principalmente ragazzi giovani o donne anche di età anziana).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: