LATINA, Valletta: “Commissione ambiente senza presidente da un mese. Ecco le priorità di Coletta e Bellini”

4 minuti di lettura

Latina non deve avere alcun problema o tematica da affrontare sul piano ambientale. Ne sono probabilmente convinti sia il sindaco che l’assessore al ramo che l’intera maggioranza targata Lbc. Altrimenti non si comprende come una commissione importante come quella all’ambiente non sia stata ancora degnata di avere un nuovo presidente. E al momento la questione non è stata posta, stando le informazioni in  nostro possesso, neanche in agenda. E’ dal giorno delle dimissioni di Dario Bellini, promosso assessore dopo le dimissioni di Roberto Lessio, che la commissione non solo è acefala ma che non è stata convocata. Bellini e Coletta che delle battaglie ecologiche e ambientaliste hanno fatto la bandiera della rivoluzione, anche quella mancata, che li ha visti protagonisti alle elezioni si devono essere persi per strada. Forse pensavano che parlare di tematiche ambientali significasse piantare qualche fiorellino nei vasi agli ingressi della Ztl o davanti Palazzo M. Dimenticando che ambiente significa gestione dei rifiuti, analisi e monitoraggio dei risultati dell’Azienda speciale ABC, verifica dell’efficienza ed efficacia dei servizi offerti ai cittadini, pulizia e decoro della città, gestione della marina e potremmo continuare per giorni“.

E’ quanto ha spiegato in una nota il consigliere della Lega, Vincenzo Valletta, che ha proseguito: “Devono aver dimenticato, come dimostra lo stato di degrado in cui abbiamo trovato il sito di ABC sulla Bassianese, che il Comune e un’amministrazione che si rispettino hanno il dovere di prevenire che fatti del genere accadano per assicurare la salute dei cittadini e della comunità che rappresentano. L’ambiente, i rifiuti, sono settori che devono essere gestiti in modo oculato, costante, minuzioso. Questo significa dare un senso anche a parole come legalità e non renderle meri sloga elettorali. Bellini che sulla vicenda ha annunciato di aver chiesto una dettagliata relazione ad ABC avrebbe dovuto preoccuparsi anche di sollecitare al partito di cui è espressione a tutti i livelli di sollecitare la riunione di una commissione ambiente in cui spiegare a noi, e quindi ai cittadini, cosa stia accadendo e cosa intenda fare l’amministrazione per risolvere subito questo scempio figlio di inerzia e gestione sommaria della cosa pubblica”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: