FONDI, anche il sindaco Maschietto firma la petizione di Coldiretti contro il cibo sintetico

2 minuti di lettura

Anche il sindaco di Fondi Beniamino Maschietto ha firmato la petizione promossa da Coldiretti oltre che da World Farmers Markets Coalition, World Farmers Organization, Farm Europe e Filiera Italia.

Il primo cittadino questa mattina ha infatti incontrato il segretario locale dell’Associazione Lino Conti che ha illustrato i dettagli dell’impegno a favore del cibo naturale, salutare e sostenibile, e contro i surrogati biotecnologici spacciati per alimentati che aiutano l’ambiente.

L’argomento sarà discusso anche nel corso del Consiglio comunale del prossimo lunedì 28 novembre con l’assemblea che sarà chiamata a votare una delibera sui temi della petizione.

In sintesi il perché, secondo Coldiretti, la carne sintetica non può essere la risposta al cambiamento climatico:

  • non salva gli animali perché viene fabbricata sfruttando i feti delle mucche
  • non salva l’ambiente perché consuma più acqua ed energia di molti allevamenti tradizionali
  • non aiuta la salute perché non c’è garanzia che i prodotti chimici usati siano sicuri per il consumo alimentare
  • non è accessibile a tutti poiché per farla serve un bioreattore
  • non è neppure carne ma un prodotto sintetico e ingegnerizzato

L’impegno di Coldiretti Latina proseguirà anche negli altri comuni pontini allo scopo di raccogliere le firme dei sindaci e della cittadinanza e di coinvolgere il maggior numero possibile di cittadini in vista dell’approvazione di una legge nazionale che vieni la commercializzazione del cibo prodotto in laboratorio in Italia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: