ROMA, Santori: ”La sinistra istiga alla violenza: intervenga il Presidente della Repubblica”

2 minuti di lettura

Basta silenzi sulle violenze politiche, intervenga il Presidente della Repubblica Mattarella. Gli episodi cui abbiamo assistito in questi giorni sono un’istigazione alla violenza. Siamo testimoni di fatti sconcertanti, pericolosi e segnati da una totale mancanza di senso del pluralismo e della democrazia. Gli assalti violenti contro i gazebo e contro i militanti rei soltanto di pensarla diversamente, come accaduto in Veneto e in Toscana agli esponenti della Lega, e le inaudite dichiarazioni da parte di personaggi come il presidente della Regione Puglia Emiliano, oltretutto sottoscritte dall’abbraccio del leader Pd Enrico Letta, sono la prova di che cos’è davvero la sinistra dei no e dell’ideologia: niente confronto, niente dialogo, niente libertà. Non mi meraviglia che questi atteggiamenti antidemocratici provengano dalla stessa fazione politica di coloro che invitano a ‘inginocchiarsi e sparare’. Il vuoto della sinistra è sempre più pericoloso e profondo, ma la procura deve agire subito, e lo deve fare di fronte a fatti così gravi aprendo un’inchiesta d’ufficio”. Lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, consigliere capitolino e candidato della Lega nel Collegio Lazio 1 Camera dei deputati alle elezioni politiche 2022.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: