CALCIO, un buon Latina torna a fare punti grazie al pareggio contro la Fidelis Andria

11 minuti di lettura

Fidelis Andria-Latina 1-1
Fidelis Andria (4-2-3-1): Saracco, Di Piazza (30’ st Sorrentino), Urso (17’ st Carullo), Monterisi (30’ st Ortisi), Bubas, Nunzella, Riggio, Gaeta, Risolo, Bonavolontà (12’ st Bolognese), Alcibiade. A disposizione: Vandelli, Paparesta, Legittimo, Messina, De Marino, Ciotti, Calamita. Allenatore: Di Leo.
Latina Calcio 1932 (3-5-2): Tonti, Sarzi Puttini, Giorgini, Di Livio, Carletti, De Santis, Barberini, Sane (48’ st Mascia), Teraschi, Palermo (43’ st D’Aloia), Ercolano (11’ st Atiagli). A disposizione: Cardinali, Ciammaruconi, Amadio, Esposito, Zorzo, Gesmundo, Valerio, Rossi. Allenatore: Di Donato.
Arbitro: Federico Fontani. Assistenti: Rosario Antonio Grasso e Santino Spina. Quarto Ufficiale: Domenico Castellone
Marcatori: 7’ pt Urso (FA), 12’ st Carletti (L)
Ammoniti: 12’ pt Teraschi (L), 25’ pt Urso (FA), 5’ st Bonvalontà (FA), 6’ st Barberini (L), 44’ st Ciotti (FA), 47’ st D’Aloia.
Espulsioni: 50’ st Mascia (L)
Recuperi: 1’ pt; 4’ st.
Angoli: Fidelis Andria 2 Latina Calcio 1932 6
Note: spettatori ospiti 70

Il Latina torna a muovere la classifica grazie al pareggio per 1-1 contro la Fidelis Andria, risultato che arriva dopo le due sconfitte subite contro Catanzaro e Potenza. Una buona prova quella messa in mostra dalla formazione pontina, tenendo in considerazione le tante assenze. Questo però non è bastato per ottenere il massimo risultato contro un avversario che si sta giocando le ultime chance di rimanere in Serie C.

Mister Daniele Di Donato deve fare i conti con una grande emergenza questa sera. In porta fa il suo debutto stagionale Tonti al posto di Cardinali. In difesa la novità è Sarzi Puttini nella batteria dei centrali, vista le squalifiche di Carissoni e Celli e le non perfette condizioni di Esposito. Anche il centrocampo ha subito diverse modifiche, con Palermo alla prima da titolare nel terzetto in mediana insieme a Barberini e Di Livio. Ercolano e Teraschi gli esterni, mentre la coppia d’attacco è ancora formata da Sane e Carletti. Viste le tante assenze, il tecnico pontino ha portato in panchina anche diversi componenti della formazione primavera che tanto bene sta facendo nel suo campionato. 4-2-3-1 per la formazione di casa allenata da Vito Di Bari. In panchina siede però il suo vice Nicola Di Leo.

Partita vivace fin dall’inizio, infatti, dopo sette minuti la Fidelis Andria passa subito in vantaggio. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo in favore del Latina, la squadra pontina si fa trovare colpevolmente scoperta con i pugliesi abili a ripartire in velocità. Buon lavoro di Di Piazza, che riesce ad addomesticare la sfera e servire l’accorrente Urso in profondità. Il centrocampista della squadra di casa rimane freddo a tu per tu con Tonti, beffandolo con un morbido pallonetto, per la rete che vale l’1-0.

Dopo la rete del vantaggio la formazione di casa praticamente scompare dal campo, mentre il Latina prova subito a reagire. Al 14’ Teraschi dai venti metri scarica un destro potente diretto all’angolino, ma è bravo il portiere ospite Saracco a deviare il pericolo in calcio d’angolo. Ancora Teraschi al 26’ tenta la via del gol sugli sviluppi di un calcio di punizione, ma il suo destro termina fuori non di molto.

Sul tramonto del primo tempo altra buona chance per la formazione nerazzurra, con Carletti che lavora bene la sfera sulla fascia destra e mette al centro un cross preciso sul secondo palo dove si trova Ercolano; l’incornata dell’esterno è però imprecisa e non centra lo specchio della porta.

Dalla mezz’ora della prima frazione, la Fidelis Andria ha abbassato nettamente il baricentro, mentre il Latina è venuto fuori alla distanza, senza però trovare le giuste combinazioni. Infatti, i maggiori pericoli creati dai pontini arrivano con dei tiri da fuori. Entrambe le squadre poi hanno reso la contesa molto spezzettata con continui falli ed errori nella zona centrale del campo. Si conclude in questo modo un primo tempo partito in maniera interessante ma finito senza altri acuti. La Fidelis Andria è stata brava a sbloccare il punteggio capitalizzando l’unica vera occasione avuta.

Il Latina riparte a cento all’ora nella ripresa, schiacciando la Fidelis nella propria metà campo. Al 53’ Palermo ha una buona occasione sui piedi, ma il suo destro termina alto sopra la traversa.

Minuto 56 e la formazione pontina va vicinissima al pareggio. Teraschi va in percussione nella difesa avversaria e serve a Sane un buon pallone al limite dell’area. Il senegalese scarica un destro a giro indirizzato all’angolino, ma Saracco è superlativo nel mandare la sfera in corner. Sul calcio d’angolo susseguente arriva il meritatissimo pareggio del Latina. Di Livio pennella al centro dalla bandierina, dove Carletti è ben appostato per realizzare di testa la rete della parità.

Al 67’ la Fidelis Andria si riaffaccia in attacco. Carullo da poco entrato tenta la battuta dal limite, Giorgini ci mette il piede e il tiro deviato chiama alla parata Tonti che è attento e non si fa sorprendere.

I padroni di casa ci riprovano al 71’ con Di Piazza, che però spara alle stelle il pallone ricevuto dalla fascia sinistra. Nell’occasione l’attaccante della Fidelis ha subito anche un infortunio ed è stato costretto ad abbandonare il terreno di gioco.

Nuova fiammata del Latina al 74’, grazie a Sane che scatta su un lancio di Giorgini e con il pallonetto centra la parte alta della traversa a Saracco battuto.

L’ultima emozione, questa volta in negativo, arriva in pieno recupero, quando Mascia, appena entrato, commette un fallo da dietro nei confronti di un difensore avversario, guadagnandosi in questo modo un cartellino rosso senza neanche aver toccato un pallone.

Dopo 4 minuti di recupero arriva il fischio finale di una sfida che nel complesso ha visto il Latina prevalere sul piano del gioco e delle occasioni. Un bravissimo Saracco e qualche errore nei momenti decisivi hanno negato la vittoria alla formazione pontina, che però torna a muovere la classifica dopo due sconfitte di fila. Non c’è però tempo di rifiatare, perché mercoledì al Francioni arriva la Virtus Francavilla per uno scontro diretto che vale le posizioni di alta classifica.

Nella conferenza stampa post-partita, il tecnico Daniele Di Donato è così intervenuto: “Abbiamo fatto una buona gara su un campo difficile. Abbiamo concesso solo quella ripartenza che dovevamo interrompere sul nascere. Siamo stati ingenui a subire gol, poi si è messa un po’ in salita, però la squadra ha dimostrato carattere nonostante le assenze. Abbiamo avuto diverse palle per fare gol, abbiamo fatto gol e alla fine potevamo anche chiuderla, però non siamo stati tanto bravi nel finalizzare. Però i ragazzi hanno fatto una grande gara su un campo difficile, quindi i complimenti vanno tutti a loro e continuiamo la nostra rincorsa“.

Luigi Calligari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: