ROMA, bio e filiera corta: arrivano gli artigiani delle carni in soccorso del made in Italy

4 minuti di lettura

Stop al junk food e ai prodotti non tracciati. In 400 fanno rete per portare la carne di qualità sulle tavole delle famiglie italiane, difendendo la territorialità della produzione, la filiera corta e il biologico. Nasce con questi presupposti, nel 2021, l’associazione “Artigiani delle carni” che domenica 14 novembre, per la prima volta, dalle ore 10 presenterà valori, obiettivi e attività. Un’iniziativa che muove i suoi primi passi da Roma e Lazio per poi allargarsi a tutta la Penisola. A ospitare l’evento sarà lo stabilimento Procarni di Genazzano sulla via Prenestina al km 55,700 dove, al termine dell’evento, gratuito, saranno organizzati brunch di saluto e tour guidato per conoscere le varie fasi di lavorazione delle carni.

Artigiani delle Carni è un progetto ambizioso che, per la sua freschezza di idee e per la sua vision, è riuscito in pochissimi mesi a catturare l’interesse e l’entusiasmo di macellai e alimentaristi: da un gruppetto di venti soci, desiderosi di dare il proprio contributo al settore, si sono superati presto i 400 associati. Macellai di lunga tradizione, nuovi professionisti della carne ed esperti del comparto: all’interno dell’associazione c’è spazio per tutti. “Stiamo riscontrando tanto interesse – spiega il presidente dell’associazione Alessandro Giovanniniperché Artigiani delle Carni è un movimento che proviene dal basso, sintesi perfetta e armonica di esperienze diverse che puntano a migliorare e tutelare la filiera agroalimentare della carne. E a beneficiarne saranno anche i consumatori”. A livello nazionale sono stati già siglati importanti accordi di partnership con Si.Fa, azienda leader nell’arredamento commerciale, Confraternita di Santa Maria della Quercia dei Macellai, Coride società di servizi alle imprese e Procarni, quest’ultimo produttore e distributore di carni di prima scelta da più di 70 anni. Per il presidente Giovannini “attraverso questa nuova rappresentanza politica e sindacale del comparto si mette a disposizione dei soci una serie di servizi a prezzi competitivi come organizzazione di eventi e gestione di profili e campagne social”. “Inoltre entrare nel mondo di Artigiani delle Carni è totalmente gratuito”. I primi passi dell’associazione saranno mossi verso la promozione dei prodotti laziali. Poi l’obiettivo è di espandersi in tutta Italia condividendo i valori di tutela e sostegno della carne, della territorialità della produzione, del biologico e della filiera corta. Scelta strategica quest’ultima perché, riducendo il numero di intermediari, valorizza ancora di più i prodotti locali.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: