PALLAMANO FEMMINILE, l’HC Cassa Rurale Pontinia rimedia la prima sconfitta (21-22) dopo cinque risultati utili consecutivi

5 minuti di lettura
Dopo cinque risultati utili consecutivi (tre vittorie e due pareggi) l’HC Cassa Rurale Pontinia incappa nella prima sconfitta stagione 21-22 con il Mestrino, formazione padovana che si conferma a punteggio pieno in vetta alla classifica della serie A Beretta femminile. Alla luce di questo risultato il Pontinia scivola in quarta posizione con otto punti mentre la vetta della graduatoria del massimo campionato nazionale di pallamano è ora del Mestrino e del Brixen, entrambe appaiate a 10 punti, con il Salerno terzo a 9 punti.
A tratti è stata una partita buona per noi, in altri momenti un po’ meno, abbiamo anche saputo recuperare uno svantaggio di due o tre gol nel secondo tempo, con momenti di alti e bassi ma la differenza l’ha fatta il portiere avversario che ha neutralizzato praticamente quasi tutti i nostri tiri tra la fine del primo e tutto il secondo tempo, dovremo essere più concreti – chiarisce Luisella Podda, ala destra dell’HC Cassa Rurale Pontinia – Quest’anno giochiamo in maniera più continua, soprattutto in attacco, giochiamo bene i palloni a difesa schierata, e anche bene in seconda fase, siamo molto migliorate rispetto alla passata edizione. Questa sconfitta non cambia nulla, il pareggio come la sconfitta fanno parte dello sport e il campionato è ancora molto lungo”.
Il Pontinia ha dovuto inseguire fin dall’inizio del match (3-4, 4-5, 6-7) ma non ha mai concesso la reale fuga al Mestrino e per questo l’incontro è stato sempre giocato a ritmi interessanti: al 20’ del primo tempo Barbosu inchioda il 7-7, poi nel finale di primo tempo inizia lo show del portiere Luchin che blinda in più occasioni la porta del Mestrino e si va al riposo sul 10-13 con il gol di Podda. In avvio di ripresa Squizziato trascina il Pontinia (17-19) e ancora la giocatrice argentina regala il 20-20 al 28’ ma nel finale si combatte (21-21) ma è ancora il Mestrino a imporsi con il 21-22 che chiude i conti.
«La prima sconfitta in campionato è frutto di episodi, così come era accaduto nei due pareggi, ci è mancato il tocco finale, siamo a inizio di campionato e ancora non vedo maturità nei momenti decisivi anche perché abbiamo giocato punto a punto con una squadra fortissima come il Mestrino con individualità importanti – aggiunge il presidente Mauro Bianchi – Con questa sconfitta non succede niente, il cammino del nostro club procede e dovremo fare tesoro degli errori per migliorare e superare noi stessi. Sapevamo che il nostro avversario ci avrebbe messo in difficoltà, in alcuni tratti abbiamo sbagliato molto sotto porta. Gli obiettivi? Non cambiano, abbiamo l’obiettivo di entrare nei play-off e ripeterci con l’ingresso in Coppa Italia, siamo molto determinati e convinti che questi risultati possano indicarci ancora meglio dove dobbiamo lavorare».
HC CASSA RURALE PONTINIA – ALÌ BEST ESPRESSO MESTRINO 21-22 (p.t. 11-13)
HC CASSA RURALE PONTINIA: Ramazzotti, Cialei, Di Giugno, Podda 4, Squizziato 9, Di Prisco, Conte 1, Colloredo 2, Bianchi, Davoli, Rueda, Bassanese, Panayotova, Barbosu 4, Mrkikj 1. All. Nasta – Bellotti
ALÌ BEST ESPRESSO MESTRINO: Luchin, Stefanelli 3, Biondani 1, Casetti, Lucarini 8, Vinci 1, Marcon, Sabbion, Marquez 3, Brunetti 4, Campagnaro, Shima, Pugliese 1, Rauli 1. All. Lucarini
Arbitri: Anastasio e Zappaterreno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: