BOXE, Campionati Italiani Schoolboy, Turrin e Fè a Mondovì per le fase finale

3 minuti di lettura

Si apre il sipario sulle fasi finali del Campionati Italiani Schoolboy e Junior, in programma il 23 e il 24 ottobre a Roccaforte Mondovì, in provincia di Cuneo. Sul ring del Pala Ellero si svolgeranno semifinali e finali dei migliori prospetti del pugilato giovanile, nella fascia di età tra i 13 e i 16 anni. 

Match trasmessi in diretta integrale da FPIOFFICIALCHANNE, canale Youtube Ufficiale della della Federazione Pugilistica Italiana. 

In totale 116 atleti, divisi tra 64 Schoolboys e 54 Junior, che hanno superato le rispettive Fasi Regionali e le Fasi  Eliminatorie, disputate a Montesilvano in provincia di Pescara dal 7 al 10 ottobre. 

I pugili teste di serie hanno preso parte alla manifestazione direttamente dalle Fase Regionali. 

Per la Boxe Latina ambiscono al Titolo Italiano Mattia Turrin, nei 42 kg e Derek Fe nei 44 kg. Allenati dal maestro Rocco Prezioso, entrambi nel giro della Nazionale (Turrin ad agosto ha anche preso parte agli Europei di Sarajevo in Bosnia), entrambi vittoriosi al Mura, provano a chiudere al meglio il 2021. 

Nei 42 kg Mattia Turrin, figlio del presidente della Boxe Latina Mirco Turrin, affronterà in semifinale Mattia Stefano Conte, lombardo della Scuola Boxe Gorla. Si presenta all’appuntamento dopo avere vinto il match di qualifica contro Samuele Martucci delle Fiamme Oro. Verdetto netto di 5-0.

Gli altri due semifinalisti sono Angelo Argiolas, sardo della Palaistikè e Maikol Parisi, pugliese della Pienza Boxe Molfetta. 

Nei 44 kg in semifinale si prospetta un derby laziale e pontino. “Opponent” sul ring Derek Fè della Boxe Latina e Antonio Marongiu della Cisterna Pisanti Team. Nell’altra semifinale si affrontano Michael Abbate, siciliano dell’ Accademia Pugilistica Carini e Antonio Ciraulo, calabrese della Kick Boxing Cosenza. 

Menzione e merito anche per Massimiliano Aramini della Boxe Latina, che dopo avere vinto la fase regionale nei 40 kg, si è fermato alle Eliminatorie di Montesilvano, dopo un match molto equilibrato con Tommaso Orlando, emiliano della Pugilistica Alto Reno. Eloquente è il verdetto, un 3-2 con vedute differenti dei cinque giudici a bordo ring.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: