CASTELFORTE, ponte di Maiano, il sindaco Cardillo e il presidente Medici: “I fondi per la messa in sicurezza ci sono, abbiamo adottato la soluzione migliore”

4 minuti di lettura

I fondi per la messa in sicurezza del ponte di Maiano ci sono come testimonia il decreto pubblicato il 16 luglio scorso sulla ripartizione e l’utilizzo dei finanziamenti destinati proprio a questo genere di interventi: nell’elenco sono inseriti i fondi dell’annualità 2021 sia per la provincia di Latina che per quella di Caserta che compartecipa al 50%. Alcune posizioni di questi giorni su un tema così importante per il territorio di Castelforte appaiono dunque strumentali e demagogiche. Non ci si rende conto che la realizzazione del ponte bailey comporterebbe una duplicazione dei costi e i tempi sono gli stessi per l’ottenimento di tutti i pareri”.

Lo dichiara il sindaco di Castelforte e consigliere provinciale Giancarlo Cardillo.

Entro il 30 settembre – prosegue – si presenteranno le schede per progetti e lavori. Nel frattempo le due Province anticiperanno le somme per la progettazione e questo accorcia di molto i tempi. I lavori inizieranno dopo la redazione del progetto esecutivo e dell’acquisizione di tutti i pareri nella conferenza dei servizi. la progettazione sarà affidata entro la fine di ottobre. Sono comunque sicuramente ben accetti anche i contributi della Regione perché eventualmente i fondi del Ministero potrebbero essere utilizzati per realizzare nuove opere di viabilità e procedere alla sistemazione dell’esistente. Ben venga dunque l’interesse delle diverse forze politiche per la risoluzione di questa ed altre problematiche. Ci preme però ricordare l’impegno profuso su questa ed altre vicende dalla Regione Lazio, dai consiglieri regionali La Penna e Forte, in raccordo continuo con l’amministrazione comunale; impegno che ha portato a risultati importanti e visibili per il bene della nostra comunità. Sulla vicenda specifica del Ponte Maiano tale impegno e il continuo raccordo istituzionale con i diversi livelli di governo è in campo da diversi mesi. L’ordine del giorno del Consigliere Simeone è di certo un importante segnale di attenzione, e in tal senso lo accogliamo positivamente, respingendo le strumentalizzazioni locali in chiave elettoralistica, che ne forzano gli effetti e si prestano a letture ed interpretazioni pretestuose, che vanno ben oltre l’atto politico in sé”.

La migliore soluzione per la sostituzione del ponte è stata adottata – sottolinea il presidente della Provincia Carlo Medicie sarà realizzata, ogni altra soluzione paventata sa di benaltrismo. Un atteggiamento di cui non si ha bisogno in contesti in cui è necessario individuare una soluzione duratura, sicura ed economica”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: