CORI, il Sindaco emette un’ordinanza per gli spettacoli all’aperto

3 minuti di lettura

In questa calda estate, la Città di Cori si contraddistingue per un fittissimo calendario di eventi ed iniziative: musica, teatro, mostre, prima fra tutte l’esposizione delle matrici delle Antichità di Cora di Giovambattista Piranesi.

Accanto alla programmazione coordinata dal Comune, sono moltissime le iniziative promosse da bar, caffè e pizzerie all’aperto, che propongono eventi serali con cover di artisti famosi, proiezione dei recenti campionati di calcio. 

Apprezzabile la capacità di intrapresa dei nostri imprenditori del settore – sottolinea il Sindaco Mauro Primio De Lillisanche perché la nostra è una Città accogliente e che ben si presta a dare sollievo a residenti e ospiti in questa calda estate”. 

Ma a volte, può succedere, che queste manifestazioni possano interferire con la quiete, la salute e la sicurezza pubbliche. Per questo il primo cittadino, nell’ambito delle sue competenze, ha emanato un’ordinanza, destinata ai gestori di bar, caffè, pizzerie etc, tesa a contemperare le esigenze delle attività commerciali e di tutti i cittadini. 

In essa vengono ribadite le misure e le norme per la comunicazione tempestiva delle iniziative da fare a cura dei gestori almeno 7 giorni prima, pena l’impossibilità di realizzarla. Il rispetto degli orari di svolgimento delle manifestazioni che non deve superare le ore 24,00 al fine di rispettare il riposo delle persone che vivono nelle vicinanze.

Il divieto di asporto delle bevande in contenitori di vetro, dalle 22,00 alle 2,00 del giorno successivo; il divieto di detenere o abbandonare, in luogo pubblico, bottiglie e contenitori di vetro il cui consumo è consentito solo all’interno dei locali o delle loro pertinenze esterne private e/o nelle pertinenze esterne di suolo pubblico debitamente autorizzate Inoltre gli organizzatori dei trattenimenti sono tenuti, sotto la propria responsabilità a provvedere alla completa pulizia ed igiene degli spazi esterni, antistanti ed adiacenti. Vengono inoltre richiamate tutte le prescrizioni di contenimento della pandemia, nonché le sanzioni per i trasgressori.

L’ordinanza verrà distribuita in tutti i locali, per sensibilizzare e responsabilizzare i gestori al rispetto delle regole, anche perché stanno beneficiando, senza oneri, del suolo pubblico che è un bene da valorizzare” 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: