LATINA, Valletta: ‘La smart city è rimasta sul programma elettorale di Coletta”

2 minuti di lettura

‘I modelli della città verde e della smart city sono rimasti sul programma elettorale di cinque anni fa del sindaco Damiano Coletta. Sulla Marina di Latina regna il degrado sui marciapiedi tra sporcizia e sabbia, quando è ormai iniziata la stagione estiva annunciata in pompa magna dal Primo cittadino”. È l’attacco del consigliere comunale della Lega Latina, Damiano Coletta, parlando ”dell’assenza di programmazione sullo sfalcio anche sul lungomare, le cui aree verdi meriterebbero un eccellente servizio a dispetto della dispersione del mix tra erba e rifiuti. Purtroppo l’amministrazione è carente persino sulla comunicazione dei lavori alla cittadinanza, costretta a convivere con lo slalom tra le auto in sosta e il serio rischio di danneggiamenti durante l’azione degli operatori sia nel centro urbano sia nella Marina”, fa notare Valletta, secondo il quale ”i cittadini sborsano una tassa sui rifiuti alle stelle per un servizio di bassa qualità garantito soltanto pochi mesi all’anno. Il verde di Latina, privo anche di aree benessere, non può essere curato come gli altri centri del litorale pontino? La seconda città del Lazio dovrebbe essere un modello, invece Coletta non è in grado neanche di scopiazzare”, conclude Valletta.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: