LATINA, Floriana Coletta: “Da monopattini e bici valida alternativa e un aiuto al contenimento dei contagi”

3 minuti di lettura

L’avvio della micromobilità attraverso la flotta di 200 monopattini e 100 bici a pedalata assistita in sharing operativa in città, crediamo sia un altro segnale concreto che Latina stia diventando sempre moderna ed europea nel segno della mobilità sostenibile. Quello di una città finalmente orientata verso la mobilità sostenibile, anche attraverso le iniziative di privati, era un nostro sogno già dalla campagna elettorale del 2016. Crediamo che sia stato fatto tanto lavoro da allora ad oggi, tanto ce n’è ancora da fare. Auspichiamo che a breve l’amministrazione possa proseguire, come nei programmi, con la realizzazione di bike line e percorsi ciclabili che permettono di collegare i vari quartieri della città con il centro, in questa maniera l’uso della bicicletta o dei mezzi di micromobilità può davvero diventare un’alternativa, ecologica e sicura, all’automobile. La raccomandazione resta sempre quella di usare i monopattini in sicurezza e nel rispetto del codice della strada, così come tutti gli altri mezzi circolanti.

“In merito alle polemiche dei giorni scorsi – sottolinea Floriana Coletta, del consiglio generale di Lbc – Va detto che la mobilità è una cosa seria: aggiungere delle alternative, soprattutto adesso, è fondamentale: viaggiare da soli, in maniera veloce, evitando qualsiasi contatto contribuisce al contenimento del contagio da coronavirus. C’è bisogno di una mobilità declinata in tutti i modi possibili. I monopattini sono una della possibilità che sono sul piatto, che – sperimentando – fra l’altro rende Latina più simile alle altre città italiane. Nel solco di questa piccola rivoluzione si inseriranno anche le chiusure al traffico automobilistico e le Zone 30, che siamo convinti siano un’altra buona iniziativa messa in campo dall’amministrazione”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: