FONDI E TERRACINA, Di Sangiuliano (UDC) lancia un appello ai “Liberi e Forti”,

2 minuti di lettura

«Un giorno in Provincia caddero molte amministrazioni. Di fronte all’avanzare dei fazzoniani tutti i politicanti scapparono terrorizzati mentre il voto di sfiducia distruggeva ogni municipio senza pietà. Leoni, camaleonti, sciagalli e tanti altri portatori di voti cercarono rifugio nella discaricadel grande partito, ma ormai l’incendio stava per arrivare anche lì.

Tra pochi giorni, con la presentazione delle liste, si entrerà nel vivo della campagna elettorale nei Comuni di Fondi e Terracina; poco conta se in questa tornata elettorale l’UDC provinciale è solo un Colibrì perché la cosa più importante non è essere grandi e spocchiosi ma pieni di coraggio e generosità. Il coraggio che ebbe allora il Prefetto Frattasi, che proprio in questi giorni andrà a ricoprire l’incarico di capo-gabinetto del Ministro dell’Interno. A Lui e al suo lavoro svolto da noi in Provincia va sempre e solo il nostro totale ringraziamento.

La questione dell’eternità politica dipende dal momento e dalle circostanze in cui si pone ma a tutti voi chiedo di non aspettare il lancio delle monetine. perchè è questo il momento del riscatto.
Anche un solo voto può essere importante e solo insieme si potrà liberare l’intera Provincia da questa cappa fazzoniana, perchè l’amore vince sempre.
Lo stesso amore con cui l’UDC il 20 e 21 settembre, sosterrà, con quanti vorranno, Roberta Tintari a Terracina e Giulio Mastrobattista a Fondi.
É il nostro accorato appello a tutti le persone Libere e Forti»
.

Queste le dichiarazione di Giuseppe Di Sangiuliano, commissario provinciale UDC.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: