Lunedì 10 febbraio sarà il “Giorno del ricordo” in memoria delle vittime delle foibe e degli esuli istriano-dalmati, fuggiti dalle loro case dopo la cessione di Istria, Fiume e Zara alla Jugoslavia in seguito la sconfitta dell’Italia nella Seconda guerra mondiale. L’amministrazione comunale di Cisterna, come tanti altri comuni, celebrerà questa ricorrenza. Il programma prevede alle ore 10, presso Piazza martiri delle Foibe e agli esuli di Istria, Fiume e Dalmazia (Quartiere San valentino), il raduno delle associazioni d’Arma, di volontariato e l’arrivo delle autorità. Quindi alle 10,30 la cerimonia dell’Alzabandiera e deposizione di una corona d’alloro. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.