Cisterna, festeggiati i 20 anni della Croce Rossa

3 minuti di lettura

La Croce Rossa Italiana di Cisterna ha festeggiato i suoi 20 anni di servizio con un’eccezionale manifestazione che si è svolta ieri in Piazza XIX Marzo. I volontari dell’associazione, che conta oramai oltre 60 iscritti, a partire dalle 10 e fino al tardo pomeriggio, hanno effettuato dimostrazioni pubbliche delle tante ed importanti attività svolte sul nostro territorio. Dalla misurazione della glicemia e della pressione arteriosa, fino alle dimostrazioni sulle manovre di disostruzione pediatriche e per adulti, passando per quelle di Blsd e P-Blsd (uso del defibrillatore). Nel pomeriggio, sempre in piazza XIX Marzo, i volontari hanno dato saggio di attività di educazione stradale, educazione alla sessualità e alle malattie sessualmente trasmissibili, attività sul valore strategico della comunicazione e sui “7 principi della Croce Rossa”. All’ombra di Palazzo Caetani, i cittadini hanno potuto assistere a prove di salvataggio di magnifici esemplari di cani addestrati presso la scuola di Cisterna e simulazioni di intervento di primo soccorso stradale. Presenti il commissario provinciale della Croce Rossa Italiana, Giancarlo Rufo, la delegata territoriale Lina Merolla ed il presidente del Comitato regionale del Lazio, Adriano De Nardis, il vice sindaco Gino Gagliardini. Inaugurata l’8 maggio del 1994, quella di Cisterna è una delle sedi CRI più attive e longeve. Un plauso che cittadini e dirigenti intervenuti non hanno fatto mancare agli operosi volontari cisternesi. La manifestazione di ieri era parte di un appuntamento di livello provinciale organizzato dalla Croce Rossa Italiana per festeggiare “La giornata mondiale della Croce Rossa” e “Mezzaluna Rossa”. Quest’anno l’organizzazione umanitaria internazionale compie 150 anni: era il 22 agosto del 1864 infatti, quando venne ratificata della prima Convenzione di Ginevra per il miglioramento della sorte dei feriti in battaglia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: