Politica

LATINA, bonifica dell’ex SVAR: Ciolfi presenta una mozione

4 minuti di lettura

Un intervento urgente per la riqualificazione dell’ex SVAR e dell’area adiacente il sito dismesso. Lo chiede il capogruppo del M5S, Maria Grazia Ciolfi, con una mozione rivolta alla Sindaca e alla giunta da discutere nel prossimo consiglio comunale.

L’esasperazione dei residenti del quartiere dell’ex SVAR è arrivata al culmine della sopportazione, com’è chiaro dalla petizione popolare depositata in Comune dal comitato civico RAPP. L’intervento per la messa in sicurezza e il ripristino del decoro urbano del sito industriale è urgente da tempo e i cittadini non possono aspettare oltre. L’amministrazione dimostri di saper operare scelte rapide, efficaci e nell’interesse pubblico. Noi siamo pronti a sostenerle”.

È una battaglia sostenuta da sempre dal M5S Latina – afferma Ciolfi – e il primo atto che ho portato avanti dopo l’insediamento della nuova amministrazione è stato proprio la richiesta di inserire il tema all’ordine del giorno della commissione Lavori Pubblici. Il punto è stato discusso lo scorso 27 luglio con gli assessori competenti che ci hanno rassicurato sull’imminente presa in carico e risoluzione del problema. A quattro mesi dalla seduta, nulla è stato fatto nonostante l’ennesimo incendio e l’ennesima morte all’interno dell’area. L’assessore al Bilancio e al Patrimonio in commissione ci ha assicurato che nella recente variazione di bilancio di circa 4 milioni di euro sono stati allocati anche fondi adeguati per la bonifica del sito, ma ad oggi nessun intervento è stato messo in atto, né è nota la posizione dell’amministrazione rispetto al futuro utilizzo pubblico dell’area”.

Chiedo alla giunta Celentano – continua la consigliera – di adottare la stessa rapidità di azione che sta mettendo nell’attuazione di ampliamenti di perimetri di piani particolareggiati e in progetti di costa che cambieranno la morfologia della nostra duna anche nell’assicurare sicurezza, igiene e decoro ai residenti del quartiere dove insiste l’ex SVAR, con un intervento di somma urgenza perché non è possibile chiedere a questi nostri concittadini di attendere oltre”.

Il capogruppo M5S solleva anche un’altra questione altrettanto urgente: “È quella legata al rischio di perdere milioni di soldi pubblici, spesi per acquisire l’area ex SVAR al patrimonio comunale. Una questione che ha caratterizzato una lunghissima vicenda giudiziaria conclusasi a favore dell’Ente lo scorso giugno, ma che è stata nuovamente ripresa dagli ex proprietari. È necessaria una visione politica chiara da parte dell’amministrazione sulla futura destinazione dell’area nell’interesse pubblico, che consentirebbe di risanare finalmente il sito restituendo alla collettività un’area riqualificata e rigenerata. Questo sarà possibile solo se l’amministrazione sarà rapida a mettere a terra un progetto concreto e sostenibile, in ragione della imminente decadenza del vincolo della pubblica utilità che ha per legge durata decennale”.

Redazione

Mondore@le quotidiano online della provincia di Latina che nasce il 17 dicembre 2007 e dopo 148 numeri in formato cartaceo (prima quindicinale, poi settimanale) passa definitivamente alla versione online il 9 ottobre 2013

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: