SUD PONTINO, carenza di personale sanitario: l’appello dei sindacati

3 minuti di lettura

In una nota indirizzata al direttore generale della Asl e a tutti i candidati alla Regione i rappresentanti sindacali della Uil Funzione pubblica del comprensorio del sud pontino denunciano le gravi criticità del DEA di Formia in particolare l’insostenibile perdurare della grave carenza di dotazione organica della struttura sanitaria che non consente di fronteggiare compiutamente il reale fabbisogno aziendale.

I tempi per l’ammodernamento della rete ospedaliera tramite la realizzazione del nuovo ospedale del Golfo – spiegano – saranno lunghissimi e pertanto rivolgiamo un accorato appello  affinché si prenda piena consapevolezza della drammaticità della problematica al fine di predisporre immediatamente le opportune e imprescindibili azioni  risolutive tese all’efficientamento dei servizi indispensabili già esistenti”. Segue l’elenco delle situazioni più critiche vale a dire la grave carenza di personale e spazi presso il pronto soccorso dell’ospedale di Formia e i Pat Minturno-Gaeta; la carenza di personale presso la Rianimazione, Ortopedia, Cardiologia e praticamente tutti i reparti del ‘Dono svizzero’ di Formia.

L’attuale iniziativa – spiegano i rappresentanti della Uil – non vuole essere una mera elencazione delle criticità esistenti, piuttosto  mira alla sensibilizzazione degli organi istituzionali affinché sia chiara l’importanza della  delicata e complessa organizzazione sanitaria, indispensabile per una buona funzionalità delle Urgenze/Emergenze. Fortemente convinti che il DEA I livello del polo ospedaliero di Formia rappresenti un  irrinunciabile patrimonio sociale per la collettività del territorio – concludono – chiediamo, nelle more della realizzazione del nuovo ospedale del Golfo un autorevole intervento  affinché siano effettuate le inderogabili azioni tese al reclutamento del personale nonché al  puntuale rifornimento dei farmaci e del materiale sanitario, elementi fondamentali e necessari  per il buon funzionamento degli esistenti servizi emergenziali”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: