FONDI, Discriminazioni sessuali: il Comune aderisce alla RE.A.DY e patrocina lo sportello Rainbow

5 minuti di lettura

Anche il Comune di Fondi, con delibera di giunta dello scorso 22 settembre approvata all’unanimità, ha aderito alla Rete nazionale delle pubbliche amministrazioni anti discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere (RE.A.DY) e sottoscritto l’allegata carta di intenti. 

Gli obiettivi della collaborazione sono l’individuazione, la messa a confronto e la diffusione di politiche di inclusione sociale per lesbiche, gay, bisessuali e transgender (LGBT) realizzate da pubbliche amministrazioni al livello locale. 

La carta di intenti promossa dalla rete a cui il Comune di Fondi ha aderito si propone una serie di obiettivi quali l’eliminazione di ogni forma di discriminazione e la promozione dell’inclusione nel contesto sociale mediante iniziative concrete, campagne di comunicazione e momenti di confronto con associazioni lgbt locali.

A tal proposito, nella stesa seduta di giunta, è stata approvata all’unanimità anche una seconda delibera su questi temi. Nello specifico è stato patrocinato lo sportello di ascolto e supporto alle tematiche LGBT e la campagna di informazione promossi dal Circolo Arci Pata-Pata. 

Abbiamo subito sposato gli obiettivi di entrambe le collaborazioni – spiegano il sindaco di Fondi Beniamino Maschietto e l’assessore ai Servizi Sociali Sonia Notarberardinosia perché forniscono strumenti concreti per l’eliminazione di discriminazioni anacronistiche ma purtroppo ancora frequenti, sia perché offrono servizi utili alla collettività, come lo sportello Rainbow”.

Le delibere approvate fanno seguito anche alla mozione per la prevenzione alla lotta all’omofobia, alla bifobia e alla transfobia approvata nel corso del Consiglio dello scorso 30 giugno 2021. 

Lo sportello Rainbow 

Lo sportello di ascolto Rainbow promosso da Agedo Basso Lazio e Circolo Pata Pata con il patrocinio del Comune di Fondi offre:

  • ascolto individuale (per famiglie, genitori o figli)
  • consulenza legale
  • percorsi di sostegno psicologico (in presenza oppure on line).

Le attività possono essere prenotate ai seguenti numeri 3391793562 / 3295485787 e sono offerte dagli operatori delle due associazioni presso la sede di Corso Appio Claudio, 113 a Fondi.

Le finalità della carta di intenti RE.A.DY

  • individuare, mettere a confronto e diffondere politiche di inclusione sociale per le persone lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e transgender realizzate dalle Pubbliche amministrazioni a livello locale;
  • contribuire alla diffusione di buone prassi su tutto il territorio nazionale mettendo in rete le Pubbliche Amministrazioni impegnate nella promozione dei diritti delle persone lgbt;
  • promuovere presso le Pubbliche Amministrazioni un’attenzione permanente all’emersione dei bisogni della popolazione lgbt e opera affinché questi siano presi in considerazione anche nella pianificazione strategica degli Enti;
  • diffondere i propri obiettivi e le esperienze realizzate nel territorio nazionale attraverso idonee campagne di comunicazione sociale;
  • promuovere nuove adesioni alla Rete e la realizzazione di azioni positive; intraprende iniziative di dimensione europea attraverso: adesione e promozione di campagne europee in corso, adesione e promozione di progetti finanziati con fondi comunitari, confronto con altre esperienze e Reti europee; 
  • proporsi presso i ministeri competenti quale interlocutore attivo per l’affermazione dei diritti di piena cittadinanza delle persone lgbt e per il superamento delle discriminazioni;
  • organizzare una giornata tematica con eventi diffusi sul territorio nazionale;
  • operare per la diffusione presso le Pubbliche Amministrazioni delle esperienze formative realizzate dai partecipanti alla Rete;

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: