FONDI, aperte le iscrizioni al conservatorio “Respighi”: lezioni anche a Fondi

3 minuti di lettura

Grazie ad una convenzione stipulata tra il Comune di Fondi e il conservatorio statale di Latina “Ottorino Respighi” e ad un protocollo d’intesa con il Parco Naturale Monti Ausoni e Lago di Fondi che ha concesso i locali, gli studenti di Fondi potranno continuare a studiare musica nella propria città.

La centralissima sede distaccata, che tra qualche giorno prenderà forma nel Palazzo Baronale, consentirà agli allievi di raggiungere il conservatorio anche a piedi.

A tal proposito la direzione del Respighi, rappresentata dal professor Giovanni Borelli, coglie occasione per comunicare i corsi attivi (clarinetto, flauto, violino, chitarra, pianoforte, oboe) e i termini per l’iscrizione (26 ottobre).

“Sono aperti – recita l’avviso pubblicato dal Conservatorio – i termini per l’accoglimento delle domande di ammissione ai corsi propedeutici del Conservatorio Statale di Musica “O.Respighi” di Latina – sede di Fondi – per le seguenti discipline: Clarinetto, Flauto, Violino, Chitarra, Pianoforte, Oboe. Le domande dovranno pervenire entro il 26 ottobre 2021. Gli esami di ammissioni si svolgeranno alla fine del mese di ottobre. Le date verranno tempestivamente comunicate sul sito istituzionale del conservatorio (www.conslatina.it). Per ulteriori informazioni è possibile riferirsi alla segreteria dei corsi propedeutici (segreteria.propedeutici@conslatina.it)”.

Siamo particolarmente orgogliosi di questa convenzione – commentano il sindaco di Fondi Beniamino Maschietto e l’assessore alla Cultura Vincenzo Carnevaleche consentirà a tanti studenti di frequentare il conservatorio senza dover affrontare un lungo viaggio in treno con conseguenze sullo studio e sul rendimento scolastico dei ragazzi. Non possiamo che ringraziare, oltre al professor Borrelli, il Parco dei Monti Ausoni nelle persone del presidente Bruno Marucci e del direttore Lucio De Filippis che hanno subito accolto favorevolmente la richiesta del Comune mostrando sensibilità e attenzione allo studio delle discipline artistiche. Proprio Palazzo Caetani, del resto, molto spesso ospita concerti e masterclass con protagonisti ex virtuosi studenti del Respighi che si conferma una fucina di talenti».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: