CORI, emozionante concerto della Banda Musicale del Corpo della Gendarmeria Vaticana

4 minuti di lettura

Grande partecipazione ieri, sabato18 settembre, al concerto tenuto dalla Banda Musicale del Corpo della Gendarmeria Vaticana sul sagrato del Santuario della Madonna del Soccorso a Cori. L’evento è stato organizzato – insieme alle altre iniziative che si stanno articolando nel corso di questo anno giubilare indetto dal vescovo Mariano Crociata – in onore del V centenario dell’apparizione della Madonna del Soccorso alla bambina Oliva (1521-2021) e ha quindi segnato un momento importante e molto sentito dalla comunità.

La Banda è stata accolta dal sindaco, Mauro De Lillis, a piazza Signina, dove i musicisti hanno dunque salutato la città prima di salire al santuario.

Come detto, ampia è stata la partecipazione del popolo corese, sempre nel rispetto delle norme anti-Covid, che ha potuto apprezzare il programma proposto: Inno Pontificio, Cuore Abruzzese (Marcia Sinfonica) di Orsomando, Carmen (Ouverture) di Bizet, Ave Maria di Gounod, Omaggio a Ennio Morricone, Guglielmo Tell (Ouverture) di Rossini, Rapsodia Napoletana, Fratelli d’Italia. Alla direzione si sono alternati il M° Giuseppe Cimini e il M° Stefano Iannilli e, a chiusura del concerto, è stata eseguita una speciale versione di ‘Mira al tuo popolo’, l’inno sacro per eccellenza con cui sempre i coresi si rivolgono alla Madonna del Soccorso.

Al termine dell’esibizione, scambio dei doni tra il sindaco De Lillis – che, a nome della città, ha regalato la apprezzate stampe di Giovambattista Piranesi, quelle del Carosello Storico e il libro ‘La Processione’ curato da Piero Manciocchi – e i Maestri Cimini e Iannilli -che hanno fatto omaggio di un volume sulla storia della Banda Musicale del Corpo della Gendarmeria Vaticana.

Nei prossimi mesi continueranno i festeggiamenti legati all’importante ricorrenza del cinquecentenario, a dimostrazione del forte legame dei coresi con la loro “Protettrice” e con il santuario e di quanto la Madonna del Soccorso faccia parte dell’identità di ogni corese.

Il concerto – così il sindaco Mauro De Lillisfa parte del programma di iniziative che si stanno articolando nel corso di questi mesi grazie alla collaborazione tra amministrazione comunale, istituzioni religiose e tante associazioni della Città. Un evento eccezionale che dà il giusto riconoscimento ad una ricorrenza così importante per la Città”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: