BOXE, Campionati Under 22, bronzi per Zanellato e Caratelli

6 minuti di lettura

Sul podio gli atleti di Dimension Boxing Team e Fight Club Boxe Cori. Due bronzi ai Campionati Italiani Under 22 per il pugilato pontino. Dimension Boxing Team di Latina e il Fight Club Boxe Cori si coccolano rispettivamente Federica Zanellato e Gian Marco Caratelli. Risultati eccellenti in una competizione nazionale, che si è svolta sul ring di Roccaporena, frazione del comune di Cascia in provincia di Perugia, dove sono saliti 105 pugili uomini e 34 donne, mettendo in vetrina i migliori prospetti del movimento Elite in quella fascia di età.

Due medaglie al collo che pesano e confermano la bontà del lavoro in palestra e all’angolo dei tecnici Vincenzo De Monaco (DBT) e Devis Chiarucci (Boxe Cori). Dopo la vittoria di maggio, nel Torneo Nazionale FPI – WBL a squadre regionali, Federica Zanellato, categoria 57 kg e 20 anni da compiere il 21 dicembre, si è regalata un’altra grande soddisfazione in questo 2021. Nei quarti, in un derby tutto laziale, ha avuto la meglio su Noemi Traniello della Boxe Torre Angela. 

In semifinale una sfida a dir poco proibitiva. Davanti a sé aveva la sarda Biancamaria Tessari, già Campionessa Europa Youth nel 2018 e Campionessa Italiana nel 2019, eppure come sottolinea il suo maestro Vincenzo De Monaco: “Non si mai è data per vinta, disputando tre riprese all’attacco. Siamo contentissimi, non avevamo particolari aspettative alla vigilia del Campionato e ci siamo ritrovati un bronzo”. Alla fine ha prevalso la Tessari, che si è in finale si è portata a casa un altro titolo italiano. Prima della pausa estiva, Federica Zanellato sarà impegnata venerdì 23 luglio in Veneto, nella serata organizzata dalla Padova Ring del maestro Massimiliano Sarti. Nella stessa serata salirà sul ring Laura Borella, 51 kg, altra portacolori della Dimension Boxing Team. 

Ai Campionati Italiani Under 22 si è comportato egregiamente anche Gian Marco Caratelli, altro ventenne, che ha combattuto nei 56 kg. “Scrocchia”, come viene simpaticamente chiamato da maestri, compagni di palestra e amici, ha esordito nella competizione contro Diego Sorrentino, testa di serie nr. 3, della palestra Medaglia d’Oro di Marcianise e già nel giro della Nazionale. Ma non si è vista affatto la differenza di match del campano rispetto al laziale (36 vs 17). Caratelli si è aggiudicato un match avvincente, meritando ampiamente la vittoria. 

Poi in semifinale gli è toccato Danilo Mosconi, 46 incontri all’attivo, del Gruppo Sportivo Fiamme Oro e testa di serie nr. 2. Ha vinto Mosconi, ma per Caratelli è un altro alloro da mettere in bacheca, che già conta un argento ai Campionati Italiani Youth nel 2019. In quell’occasione Gian Marco venne sconfitto da Michele Baldassi, che ha vinto anche questa edizione degli Under 22, battendo in finale proprio Mosconi, a tre mesi dal bronzo ai Mondiali in Polonia.

Confronti che fanno onore a Gian Marco Caratelli. “Loro crescono come pugili e noi cresciamo come maestri”, è il commento colmo di gioia del tecnico Devis Chiarucci, il quale può ben applaudire pure Daniele Milita e Mario Musa. Sul ring di Ostia Antica, nella riunione organizzata dalla New Boxe sabato sera, Milita (Youth 52 kg), ha battuto Armando Scotto dell’Imperium Boxe di Anzio. Musa, Junior 70 kg, ha perso per ferita nel terzo round di un incontro molto combattuto, contro il romano della Red Gym, Cristian Lomanto. 

Faccio i complimenti a Federica e Gian Marco per il bronzo. Conquistare una medaglia in una competizione nazionale, soprattutto quando si è così giovani. Il loro successo premia il lavoro dei tecnici e delle società che rappresentano”. Questo il commento del delegato provinciale FPI Mirco Turrin. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: