FONDI, il resoconto del Consiglio comunale del 24 giugno

20 minuti di lettura

È tornato a svolgersi in presenza il Consiglio comunale di Fondi. In apertura dei lavori il presidente della Pubblica Assise Giulio Mastrobattista ha invitato tutti a osservare un minuto di silenzio in memoria di Saman Abbas, la 18enne pakistana che, stando alle indagini, sarebbe stata uccisa a Novellara, in provincia di Reggio Emilia, dai suoi stessi familiari dopo aver rifiutato un matrimonio combinato. Mentre gli investigatori sono al lavoro per ritrovare i resti del corpo che si troverebbe seppellito sotto un gruppo di serre di angurie, madre, padre e zio risultano irreperibili. Lo scopo è stato quello di sensibilizzare la cittadinanza ai valori dell’integrazione e dell’accoglienza. 

Al termine di questo momento di riflessione collettivo sono state consegnate delle borracce termiche di alluminio donate dall’assessorato all’Ambiente a tutti i membri del Consiglio. Subito dopo è stato dato il benvenuto al consigliere Onorato Di Manno, escluso per un errore di calcolo e riammesso a seguito dell’esito del ricorso presentato. 

Il presidente Mastrobattista ha quindi salutato il consigliere uscente Arcangelo Peppe, ringraziandolo per l’ottimo lavoro svolto, ha accolto calorosamente il nuovo membro della Pubblica Assise e ha dato ufficialmente il via ai lavori. 

Ringrazio i cittadini per avermi dato fiducia e avermi dato la possibilità di essere nuovamente in quest’aula – ha commentato il consigliere Onorato Di Mannoringrazio anche chi ci guarda dall’alto perché, dopo un periodo difficile dovuto al Covid-19, sono ancora qui e in buona salute»”.

Esce di scena, dunque, il gruppo “Noi Per Fondi”, che contava un solo eletto, e cresce il gruppo di Forza Italia che conta attualmente 10 consiglieri.

Secondo e terzo punto all’ordine del giorno

Dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente, la presidente della commissione Bilancio Elisa Carnevale ha esposto due proposte di delibera relative ad altrettanti riconoscimenti di legittimità di debiti fuori bilancio.

Nel primo caso si è trattato di riconoscere la legittimità di un debito fuori bilancio, pari a 14.874,72 euro, nei confronti della cooperativa “Giovani e Lavoro” per servizi cimiteriali svolti nel 2010 (aprile, maggio e giugno). 

La presidente di commissione Carnevale ha spiegato come a tale somma, inizialmente molto più alta (oltre 32mila euro), si sia arrivati dopo un accordo tra i legali dell’Ente e i legali della controparte.

Il secondo punto all’ordine del giorno è stato approvato con 14 voti favorevoli e tre astenuti (Tiziana Lippa, Franco Cardinale e Luigi Parisella).  

Nel secondo caso si è trattato di riconoscere la legittimità di un debito fuori bilancio, dovuto ad una sentenza della Corte d’Appello di Roma e relativo a contratti stipulati nel 1985 e nel 1992 per la costruzione dello stadio comunale di via Arnale Rosso. 

Dopo aver ricostruito dettagliatamente corsi e ricorsi della vicenda, la relatrice Carnevale ha illustrato la proposta di delibera. Nello specifico si è trattato di riconoscere la legittimità di un debito fuori bilancio di 237.792,66, comprensivi di interessi legali, con riduzione dell’importo di 40.034,42 euro detratti a seguito di un pignoramento. 

Il punto è stato approvato con 14 voti favorevoli e tre astensioni (Tiziana Lippa, Franco Cardinale e Luigi Parisella).

Quarto punto all’ordine del giorno: Ponte Selce e plesso scolastico di Salto Covino

La parola è quindi passata all’assessore ai Lavori Pubblici Antonio Ciccarelli che ha esposto una modifica del Programma Triennale delle Opere Pubbliche necessaria per la risistemazione stradale di Ponte Selce e per il restyling del plesso scolastico Salto Covino.

Da un impegno di partenza di circa 975mila euro – ha spiegato l’assessore in merito all’intervento che riguarderà l’ingresso nord della città – è stato deciso di rimodulare il progetto con una riduzione della spesa complessiva di circa 386mila euro. Per quanto riguarda il plesso scolastico Salvo Covino, invece, l’impegno di spesa è stato ridotto di 110 mila euro. Continueremo a parlare di queste due opere anche nei punti successivi in quanto oggi, con questo duplice passaggio in Consiglio, siamo chiamati a svincolare le somme necessarie, derivanti dalle alienazioni degli usi civici, per dare il via ai lavori. Entrambi gli argomenti sono stati discussi nella commissione dei Lavori Pubblici, brillantemente guidata dal presidente Mariano Di Vito, che ha illustrato nel dettaglio, e con dovizia di particolari, i due progetti. Per quanto riguarda Ponte Selce, l’ingresso nord della città di Fondi, il progetto iniziale a cura dell’ingegnere Franco Sciarra, risalente a tre anni fa, è stato sensibilmente ritoccato per ridurre le spese. Dopo un periodo di sperimentazione, oggi siamo in grado di poter dire che l’opera non sarà soltanto di abbellimento dell’accesso urbano ma rappresenta anche il coronamento di una nuova viabilità valida, in grado di snellire il traffico e ridurre gli incidenti. L’auspicio è che i lavori possano iniziare subito dopo l’estate”. Lo stesso ha voluto precisare che, pur riducendo le somme a disposizione, non si tratta di un progetto monco, ma più razionale, che potrà all’occorrenza essere implementato. 

Il plesso scolastico di Salto Covino sarà invece interessato da lavori di restyling comprendenti la realizzazione di un impianto fotovoltaico, la sostituzione degli infissi e la realizzazione di nuove aule che consentano agli studenti della zona di frequentare un intero ciclo scolastico nell’istituto in questione. 

Ne è scaturito un lungo dibattito che ha visto intervenire i consiglieri Luigi Vocella, Daniela De Bonis, Luigi Parisella, Vincenzo Mattei e Francesco Ciccone, l’assessore al Bilancio Vincenzo Carnevale e il sindaco di Fondi Beniamino Maschietto. 

Con 16 voti favorevoli e 7 astenuti (Luigi Parisella, Luigi Vocella, Tiziana Lippa, Franco Cardinale, Francesco Ciccone, Stefano Enea Guido Marcucci e Salvatore Venditti) il punto è stato approvato. 

Quinto punto all’ordine del giorno

La presidente della Commissione Bilancio Elisa Carnevale ha dunque illustrato i dettagli di un’altra variazione, di circa 3milioni di euro, meglio specificata nello schema riassuntivo sottostante. 

  • Contributi statali, contributi spettanti al Comune di Fondi come indennizzo per essere stato zona rossa e un avanzo di bilancio di 71.200 euro, per un totale di circa 810mila euro, sono stati impegnati per finanziare agevolazioni Tari rivolte alle attività che hanno subito restrizioni durante la pandemia.
  • L’avanzo derivante dagli oneri concessori (cosiddetta legge Bucalossi), per un totale di 101.851 euro, è stato impegnato in manutenzione stradale, progettazione e pubblica illuminazione.
  • Le somme derivanti dalle alienazioni, per un totale di 778.613,39 euro, sono stati impegnati, come meglio descritto nei punti precedenti, per finanziare i progetti di Ponte Selce e del plesso scolastico di Salto Covino.
  • L’avanzo derivante dalle imposte di soggiorno e un contributo regionale di 24mila euro, a seguito della partecipazione del Comune di Fondi ad un bando, sono stati impegnati per attività culturali, promozione turistica e servizi bibliotecari.
  • Circa un milione di euro, derivante da fondi statali, regionali e comunali, è stato impegnato in attività promosse dai servizi sociali del Distretto Socio Sanitario LT4 e rivolte a minori, disabili, assistenza domiciliare e pronto intervento. 

Per completezza di informazione si ricorda che il Distretto Socio Sanitario, che vede Fondi Comune capofila, comprende anche le città di Campodimele, Lenola, Monte San Biagio, San Felice Circeo, Sperlonga e Terracina.

Il punto è stato approvato con 16 voti favorevoli e 7 astenuti (Luigi Parisella, Luigi Vocella, Tiziana Lippa, Franco Cardinale, Francesco Ciccone, Stefano Enea Guido Marcucci e Salvatore Venditti).

Sesto punto all’ordine del giorno

I lavori sono proseguiti con la discussione del sesto punto all’ordine del giorno illustrato ancora una volta dalla presidente della commissione Bilancio Elisa Carnevale e relativo allo svincolo delle somme necessarie per la sistemazione dei progetti precedentemente esposti dall’assessore ai Lavori Pubblici Antonio Ciccarelli. 

Il punto è stato approvato con 14 voti favorevoli e 7 astenuti (Luigi Parisella, Luigi Vocella, Tiziana Lippa, Franco Cardinale, Francesco Ciccone, Stefano Enea Guido Marcucci e Salvatore Venditti).

Settimo punto all’ordine del giorno

Il consigliere Salvatore Venditti ha esposto il testo della mozione “17 maggio giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia. Una panchina arcobaleno anche a Fondi per sensibilizzare”.

L’esponente del gruppo consiliare “Camminare Insieme” ha ricordato la disponibilità da parte della giunta a patrocinare un’installazione artistica temporanea di significato affine proposta dall’associazione “Pata Pata” che però, pochi giorni dopo l’inaugurazione, è stata vandalizzata. Venditti ha quindi chiesto al Consiglio e all’amministrazione di “alzare la voce” su questi argomenti e, in generale, sul tema della lotta alle discriminazioni della comunità lgbtq. 

Sull’argomento è intervenuta la consigliera Daniela De Bonis che ha proposto una modifica alla mozione presentata dal consigliere Salvatore Venditti.

Proponiamo di eliminare la parte relativa alla panchina – ha spiegato la stessa – e di impegnare il sindaco e il Consiglio a sensibilizzare la popolazione e a incentivare gli interventi volti a combattere le discriminazioni tramite iniziative, con finalità simili, da attuare nelle scuole, con il coinvolgimento delle istituzioni e dell’associazionismo”.

Il consigliere Salvatore Venditti ha accolto favorevolmente l’intento di ampliare la mozione con ulteriori attività di sensibilizzazione ribadendo, però, la volontà di conservare la panchina la cui espunzione avrebbe reso disorganico e monco il testo della mozione. 

Venditi si è detto, in definitiva, favorevole all’emendamento purché fosse conservata nel testo la presenza della panchina. 

È quindi intervenuto l’assessore Vincenzo Carnevale che ha spiegato di essere stato tra i primi a denunciare alle forze dell’ordine l’atto vandalico di Piazza De Gasperi. “Dispiacerebbe – ha detto – che anche un secondo simbolo potesse essere vandalizzato. Con questo nuovo testo, invece, potremmo fare sensibilizzazione autentica senza esporci a deplorevoli gesti da parte di omofobi e malintenzionati”

Il consigliere Francesco Ciccone ha ribadito che la realizzazione della panchina sarebbe stata l’occasione per dimostrare la grande sensibilità della città e per mandare, al contempo, un messaggio chiaro e forte per scoraggiare l’azione di vandali, omofobi e malintenzionati. 

Il consigliere Luigi Parisella, sottolineando l’importanza dell’argomento e la sua volontà di sensibilizzare la popolazione contro ogni forma di violenza e discriminazione, ha dichiarato di vedere nel simbolo della panchina arcobaleno, un’ostentazione dell’ideologia e un’immagine non di unione ma di divisione.

La mozione presentata dal consigliere Venditti, al termine del lungo e articolato dibattito, è stata votata favorevolmente dal proponente e dai consiglieri Francesco Ciccone e Franco Cardinale; si sono astenuti i consiglieri Luigi Vocella, Luigi Parisella e Stefano Enea Guido Marcucci; hanno invece espresso voto contrario, decretando la bocciatura della mozione, tutti i consiglieri di maggioranza. 

Il testo di una nuova mozione di sensibilizzazione, proposto dalla consigliera Daniela De Bonis a nome della maggioranza, è stato messo agli atti e sarà votato nella prossima seduta del Consiglio. Secondo il regolamento comunale, infatti, una mozione può essere votata durante la stessa seduta in cui viene proposta soltanto se tutti i membri dell’assemblea sono d’accordo. 

Ottavo punto all’ordine del giorno: interpellanze e interrogazioni

A chiudere il Consiglio un lungo elenco di interpellanze, interrogazioni ed interventi di risposta da parte degli interpellati che vengono elencati a seguire in ordine cronologico:

  • Risposta dell’assessore ai Servizi Sociali Sonia Notarberardino all’interpellanza in forma scritta presentata dal consigliere Luigi Vocella su ticket e pacchi alimentari.
  • Risposta del sindaco Beniamino Maschietto all’interpellanza verbale presentata dal consigliere Francesco Ciccone sull’insabbiamento della foce del canale di Sant’Anastasia. 
  • Risposta del sindaco Beniamino Maschietto all’interpellanza presentata dal consigliere Francesco Ciccone su iniziative e azioni volte a prevenire il fenomeno degli incendi boschivi.
  • Interpellanza, a risposta scritta, al sindaco e all’assessore all’Urbanistica sul superbonus 110% presentata dal consigliere Luigi Vocella. 
  • Interpellanza a risposta scritta, rivolta al sindaco da parte dei consiglieri Stefano Enea Guido Marcucci e Luigi Vocella, sul canale di scolo di via Guado Bastianelli e via Guado III, sulle condizioni igienico sanitarie della zona e su eventuali interventi in cantiere.
  • Interpellanza verbale rivolta al sindaco e presentata dal consigliere Francesco Ciccone su accessi al mare, passerelle e sicurezza sulle spiagge libere.
  • Interpellanza presentata dal consigliere Salvatore Venditti sulla concessione dell’auditorium comunale alle farmacie per la somministrazione dei vaccini, sull’agibilità della struttura e sui termini e la durata di tale concessione.
  • Interpellanza del consigliere Salvatore Venditi sulla mancata partecipazione del Comune di Fondi alla manifestazione d’interesse “Un mare di miglioramenti” per progetti di riqualificazione del litorale laziale.   
  • Interpellanza del consigliere Francesco Ciccone sulla partecipazione da parte del primo cittadino alla conferenza dei sindaci, sulla posizione assunta dallo stesso, sull’aumento delle tariffe idriche del 12,4% in quattro anni e sulle dispersioni della rete. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: