CALCIO FEMMINILE, brutta sconfitta casalinga per le ragazze del Latina

4 minuti di lettura

Women Latina Calcio 1932 – Lazio C5 Global 0-5
Women Latina Calcio 1932: Girolamo (36 st Di Marco), Furci (39 st Astolfi), Adu (3 st Liberti), Rizzo (32 st Magnanti), Piconi, Altobelli, Bagaglini, Tomei, Naticchioni, Aversa, Ietto. Allenatore Jody Franze’
Lazio C5 Global: Rocha, D’Ambrosio, Siclari, Fernandez De La Vega (1 st Cardilli), F. Ballarin (26 st Corsi), Rocha, De Melo, D’Angelo, Grieco, Mascia (1 st Tirelli), Di Marco, Pereira (1 st Neroni). Allenatore Daniele Chilelli
A disposizione: Barca
Marcatori: 3’ Piconi (autogol), 17’ Siclari, 40’, 44’ e 25 st Grieco
Note: ammonite Ietto e mister Franzè. Espulsa al 30 st Piconi per gioco scorretto

Una squadra fortissima quella che si è presentata alla Fulgor Cavi per affrontare le ragazze della Women Latina Calcio 1932. La Lazio c5 Global ha dimostrato, sul campo, quanto di buono si diceva sul conto di questo gruppo che, lo ricordiamo, è formato da ragazze che giocano la serie A1 di calcio a 5 e che domenica scorsa hanno perso la finale della coppa Italia… Per riuscire a colmare la differenza di tasso tecnico e atletico (le romane si allenano ogni giorno della settimana…) serviva una prestazione maiuscola, un pizzico di fortuna, tanta attenzione e la salute. Se anche una di queste componenti non concorre, allora si fa dura.

In avvio mister Franzè deve rinunciare a ben 4 titolari, e alcune di quelle che stanno in campo stringono i denti. La differenza, però, appare subito chiarissima. Dopo tre minuti, infatti, una discesa sulla destra di Fernandez Balardin mette in crisi la difesa pontina con Piconi che, nel tentativo di rinviare, spedisce nella propria porta. Al 10’ De Melo prende palla sulla destra, si accentra e tira centrando il palo alla sinistra di Girolamo. Passa un minuto ed Altobelli sfugge alla difesa laziale, entra in area ma viene stoppata dal portiere ospite. Al 17’ i raddoppio, quando Siclari confeziona una bella azione palla al piede sulla sinistra, converge e lascia partire un tiro a spiovere che supera ancora Girolamo. Passano appena 60 secondo e Altobelli, ancora lei, di testa, sfiora il bersaglio grosso. Al 21’ clamorosa occasione sciupata dalle nerazzurre quando ancora Altobelli, servita da Bagaglini, colpisce di testa ad incrociare, pallone sul palo con Anna Rizzo che, a porta spalancata, manda sul fondo da un paio di metri. Era l’occasione che poteva, in qualche modo, riaprire in match, e invece…

La Lazio si tranquillizza e torna a colpire. Lo fa tre volte con Alessia Grieco, che  segna con splendidi tiri dal limite al 40’, al 44’ ed alla mezz’ora della ripresa. Nel mezzo anche un incrocio dei pali, sempre di Grieco, su calcio di punizione. Gol a parte, nella ripresa tanti cambi e l’espulsione di Piconi, forse giudicata in maniera troppo severa dal signor Panella di Ciampino.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: