VOLLEY, Playoff 5°posto: Cisterna battaglia ma cede al tie-break con Piacenza

4 minuti di lettura

TOP VOLLEY CISTERNA – GAS SALES BLUENERGY PIACENZA 2 – 3
TOP VOLLEY CISTERNA: Cavuto 12, Cavaccini (lib.), Sottile, Tillie 9, Seganov 4, Rossato ne, Sabbi 28, Rossi ne, Onwuelo 1, Rondoni (lib.) ne, Randazzo ne, Krick 10, Szwarc 12. All. Kovac
GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Izzo, Scanferla (lib.), Candellaro 8, Fanuli ne, Tondo, Antonov 13, Botto, Clevenot 15, Mousavi 12, Finger 24, Baranowicz 5. All. Bernardi
Arbitri: Cesare (Roma) e Canessa (Bari)
Parziali: 13-25 (24′), 25-20 (28′), 22-25 (26′), 27-25 (29′), 9-15 (15′)
Note: Top Volley Cisterna: ricezione 53% (36%), attacco 55%, ace 2 (err. batt. 21), muri pt. 8;
Gas sales bluenergy Piacenza: ricezione 50% (25%), attacco 57%, ace 5 (err. batt. 17), muri pt. 13.
MVP: Finger (Gas Sales Bluenergy Piacenza)

 La Top Volley Cisterna ha ceduto al tie-break la sfida con il Gas Sales Bluenergy Piacenza. Un 2-3 con i pontini sempre in rimonta, fermati solo da un black-out in avvio del quinto e ultimo spicchio di gara: alla luce di questo risultato Cisterna sale a cinque punti nella classifica dei play-off per il quinto posto, appendice al campionato di Superlega, che mette in palio il posto nella prossima edizione della Challenge Cup. Con 28 punti (e il 65% in attacco) Giulio Sabbi è stato miglior realizzatore del match: una prestazione notevole che aggiunge all’ottima prestazione di squadra, un cambio di passo notevole rispetto alla regular season.  Gianrio Falivene (presidente Top Volley Cisterna): «Abbiamo cominciato finalmente a giocare a pallavolo e abbiamo ritrovato Sabbi. La stagione? Personalmente non si riscatta così perché le scorie che abbiamo ce le porteremo dietro per parecchio tempo. I pensieri per il futuro li facciamo sempre ma a questi dovranno seguire le azioni, speriamo si tratti di bei pensieri perché ne abbiamo avuti troppi. Baranowicz? Non abbiamo contattato nessuno ma lui è uno che sa tenere molto bene la palla tra le mani».
Giulio Sabbi (Top Volley Cisterna): «Stiamo battagliando nonostante abbiamo giocato un primo set non bello, ma siamo stati bravi a reagire e a rimanere concentrati in campo e sappiamo che le partite saranno tutte così perché nessuno vuole perdere. Top Volley diversa? Sicuramente per noi è stata una prima parte di stagione deludente, la società merita questo tipo di prestazioni, c’è rammarico, è stata una stagione travagliata e non dobbiamo nasconderci, ora pensiamo solo al futuro». Michele Baranowicz: «Un passo in avanti verso i primi quattro posti, la Top Volley ha giocato una partita importante, noi siamo stati bravi a restare sempre in partita con uno strappo importante in avvio del quinto set. Tensione? C’è nervosismo, è normale, ma alla fine l’importante è vincere. Mercato? Al momento non ho il contratto con nessuno, l’importante è finire la stagione poi si vedrà e se il mio nome viene associato alla Top Volley mi fa piacere perché è una società che ha voglia di rivincita ed è una piazza storica della pallavolo italiana».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: