SEZZE, Vite Cambiate: l’e-book del quinto ginnasio dell’ISISS Pacifici e de Magistris

3 minuti di lettura

Vite Cambiate” è questo il titolo di un e-book realizzato, con l’App di Google, Book Creator,  dai ragazzi dell’ attuale quinto ginnasio dell’indirizzo Classico dell’ISISS “Pacifici e de Magistris”  di Sezze.  Con questo progetto di Latino svolto durante i mesi del lookdown dello scorso anno, la classe ha partecipato alla fase provinciale del “Premio scuola digitale” indetto dal Miur. Le scuole partecipanti  erano dieci il lavoro del Pacifici e de Magistris è riuscito ad ottenere il quarto posto rientrando così nella rosa dei sei istituti che hanno avuto accesso alla finale del 22 Aprile.  Per l’evento, avvenuto in streaming su Youtube gli alunni con entusiasmo e creatività hanno realizzato un video di tre minuti sul progetto e un pitch di due minuti, fatto in diretta da uno degli allievi. 

Nonostante non siano riusciti a superare il secondo step del premio, è stata per gli alunni veramente una grande soddisfazione aver ottenuto questo risultato, da outsider del digitale hanno dimostrato, nel loro piccolo, che il binomio materie classiche e nuove tecnologie è possibile. Nel marzo 2020 tutti sono stati proiettati in una dimensione diversa, il cambiamento ha sconvolto  profondamente le vite di ognuno, così era inevitabile e necessario riflettere e far riflettere i ragazzi su quello che stava accadendo e ancora più naturale è stato farlo accostandosi ai classici, in particolare alle Metamorfosi di Ovidio le cui storie di cambiamento hanno aiutato i ragazzi, in parte, a capire quanto stava accadendo.  

L’insegnamento forse più importante che questa esperienza di lavoro in DAD ha lasciato lo hanno affidata all’ultima pagina dell’e-book:

Alla fine di questo percorso, attraverso i racconti di Ovidio abbiamo compreso che sicuramente il cambiamento è inevitabile, spesso arriva improvviso e si trascina dietro un grande dolore ma… c’è una cosa che è eterna ed immutabile la Bellezza …che abbiamo ritrovato nelle parole di Ovidio , negli elementi della natura in cui alcuni dei suoi personaggi sono mutati, nei paesaggi, nei luoghi, nei sapori e noi vogliamo ricercarla. Il nostro cammino è appena cominciato…”

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: