LATINA, Se mi chiudi non mi chiedi, il flash mob di Fratelli d’Italia

2 minuti di lettura

Fratelli d’Italia ha organizzato per sabato 10 aprile alle 16 un flash mob davanti la Prefettura di Latina per chiedere al governo interventi concreti a sostegno delle aziende. La manifestazione è regolarmente autorizzata dalla Questura e si svolgerà nel rispetto delle prescrizioni anti COVID.

Vogliamo replicare anche a Latina l’iniziativa ‘Se mi chiudi non mi chiedi’ che nei giorni scorsi ha visto Fratelli d’Italia manifestare davanti Palazzo Chigi con Giorgia Meloni – spiega il coordinatore
provinciale sen. Nicola CalandriniCon questi flash mob che si stanno tenendo anche in altre città italiane, vogliamo sensibilizzare il governo a dare sostegno concreto alle imprese: bisogna fermare l’invio delle cartelle esattoriali perché è palese che le aziende chiuse per decreto o soggette a restrizioni da mesi, non hanno la forza di saldare il debito con il fisco. Così come chiediamo che i sostegni diventino concreti: fino ad ora abbiamo assistito a bonus irrisori che sono serviti a poco, la nostra richiesta è quella di intervenire sui costi fissi che sono rimasti invariati indipendentemente dalle chiusure e dai cali di fatturato. Queste nostre proposte vengono da un confronto che abbiamo avuto con le categorie produttive. Abbiamo raccolto le loro istanze e le abbiamo trasformate in emendamenti che stiamo presentando in questi giorni al DL Sostegni. Auspichiamo che la maggioranza possa accoglierli, per il bene del tessuto economico italiano che è stremato dalla crisi e dagli interventi poco risolutivi del governo Conte prima e del governo Draghi ora”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: