LATINA, nuovo quadriennio Opes, Davide Fioriello confermato Vicepresidente Nazionale Vicario

5 minuti di lettura

Si è svolta lo scorso 13 e 14 marzo tra il prestigioso Salone d’Onore del CONI e lo Sheraton Golf Parco de’ Medici di Roma, la decima assemblea nazionale di Opes, dove i delegati regionali dell’Ente, sono stati chiamati ad eleggere presidenza e consiglieri entranti dell’Organizzazione per l’Educazione allo Sport.

Il pontino Davide Fioriello è stato confermato Vicepresidente Nazionale Vicario di Opes anche per questo nascente quadriennio. Un’esperienza ventennale nel settore sportivo la sua, fortificata dalla importante e consolidata permanenza ai vertici dell’Ente che da anni rappresenta in ambito nazionale.

Ho avuto nuovamente l’onore di essere eletto Vicepresidente Nazionale Vicario di Opes per il prossimo quadriennio – commenta Davide Fioriello – Abbiamo vissuto una due giorni entusiasmante e ricca di contenuti a dimostrazione di una crescita continua del nostro Ente. Rinnovo i miei complimenti al Presidente Nazionale Marco Perissa ed al Segretario Generale Juri Morico, insieme ai quali da anni, porto avanti con grande passione tutti gli impegni che un ente di tale spessore ci chiama ad onorare. Viviamo in un momento di estrema complessità, ma sono certo – prosegue Fioriello – che il mondo dello sport saprà rialzarsi riprendendo in mano il sacrosanto diritto allo sport. Questa nomina – spiega Fioriello- rinnova la fiducia riposta nel lavoro svolto sino a questo momento ed è ancora una volta uno stimolo di crescita, non solamente personale, ma che andrà ad inglobare tutte le realtà territoriali che sarò ben fiero ancora una volta di poter rappresentare anche a livello nazionale”.

Confermato all’unanimità Marco Perissa Presidente e Juri Morico Segretario Generale, segno di una governance vincente che potrà continuare insieme a Fioriello, ad offrire risorse importanti nel percorso intrapreso dall’Ente nel lontano 2009. “Vorrei che nessuno di voi dimenticasse da dove siamo partiti – ha sottolineato il neoeletto Presidente nazionale Marco Perissa dal palco del Salone d’Onore del Coni – Noi crediamo che la messa a rete delle diversità possa essere davvero l’elemento che genera valore nella società. Abbiamo modificato la nostra identità statuaria per essere più aderenti al mondo che abbiamo intorno e per cercare di renderci un trampolino di lancio per i nostri interlocutori. Noi passiamo dall’essere Organizzazione Per l’Educazione allo Sport ad OPES, parola latina che significa risorse. La sfida che raccogliamo per il prossimo quadriennio è quella di diventare persona, quindi risorsa, e non solo organizzazione”.

Il Segretario Generale Juri Morico dopo un’analisi sui cicli vissuti dall’Ente dichiara: “Il nostro obiettivo per i prossimi 4 anni di attività è quello di essere anti fragile, ovvero un’organizzazione che riesce a resistere ai cambiamenti improvvisi e agli eventi inaspettati e che, al tempo stesso, è in grado di trarre vantaggio da questi stessi, riuscendo a cambiare migliorando”.

L’Assemblea Nazionale chiude un quadriennio segnato da una nuova mission e vision e da risultati eclatanti (oggi OPES annovera circa 10 mila associazioni e più di 800 mila tesserati, 104 comitati provinciali, 20 comitati regionali, 10 sedi estere e prestigiosi e può vantarsi di prestigiosi accreditamenti). I temi della ripartenza e dell’impegno collettivo per favorire il bene comune, il bene di tutti i cittadini italiani, sono stati toccati dalle varie personalità che sono intervenute al Salone d’Onore del CONI.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: