COVID-19, a Roccagorga il sindaco chiude bar e ristoranti

2 minuti di lettura

In attesa di conoscere i risultati che arriveranno dai laboratori del “Lazzaro Spallanzani” di Roma sui tamponi effettuati nei giorni scorsi e all’interno dei quali si teme possa essere presente la temibile variante inglese del Covid-19, a Roccagorga arriva la prima ordinanza per arginare il virus e il suo propagarsi in maniera così rapida.

Il sindaco Nancy Piccaro ha infatti firmato un’ordinanza nella quale si impone la chiusura di bar, ristoranti e assimilati. Lo stesso sindaco ha spiegato come tale decisione sia la conseguenza della relazione preliminare arrivata all’ente proprio nella giornata di oggi e sottoscritta dal Seresmi, il Servizio Regionale per l’Epidemiologia, la Sorveglianza e il Controllo delle Malattie Infettive. Alle attività sarà consentito soltanto mantenere il servizio di asporto e le consegne a domicilio, così da evitare assembramenti.

Quella appena pubblicata sembra essere solo la prima delle iniziative che si cercherà di mettere in campo per contrastare la rapida diffusione del virus, che ha visto Roccagorga segnare oltre 60 casi solo negli ultimi giorni. Già da questa mattina in città si parlava con insistenza di “zona rossa” e le indicazioni che arrivano sembrano confermare questa tesi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: