PALLAMANO FEMMINILE, l’HC Cassa Rurale Pontinia non giocherà con l’Oderzo: il test-match sarà in famiglia

5 minuti di lettura
Non si giocherà la partita del campionato di serie A Beretta femminile tra HC Cassa Rurale Pontinia e Mechanic System Oderzo a causa delle positività al Covid nel gruppo squadra della formazione veneta. Salta così per il Pontinia il big-match tra l’attuale seconda e terza forza del massimo campionato nazionale di pallamano femminile in programma oggi a Pontinia e così, la squadra del presidente Mauro Bianchi, reduce da una striscia di sei vittorie consecutive, giocherà un’amichevole in famiglia. «Considerando l’organico che abbiamo a disposizione il test-match sarà molto probante e ci permetterà di mantenere alta la concentrazione anche perché questo tipo di sfide che possiamo fare in famiglia sono molto allenanti per noi e destano sempre un’attenzione particolare anche tra le ragazze che vedono molto positivamente questi momenti di confronto» assicura coach Giovanni Nasta, affiancato dal suo collega Ciro Iengo e con supporto di Marco Gianni, del preparatore fisico Alessandro Giorgi, della fisioterapista Mariangela Alviti e dal resto dello staff.
Intanto l’HC Cassa Rurale Pontinia varca ancora l’oceano Atlantico ed è di nuovo protagonista in Sud America, questa volta è il portale AAdeporte che ha realizzato un’intervista a Nadia Bordon, portiere della squadra guidata da coach Nasta, che ha raccontato alla giornalista argentina Romina Miranda la sua esperienza a Pontinia tra sogni olimpici e i problemi e le limitazioni legate al COVID-19 in tutta Europa. «Come in Argentina il numero di contagi e le zone di allerta si misurano con un semaforo con i colori rosso, giallo e verde, ci sono ore per circolare e qui in Italia hanno imposto restrizioni nelle città più colpite, ma la mia zona è gialla, quindi la situazione è piuttosto tranquilla – ha spiegato Bordon rispondendo alle domande del media argentino – i protocolli da quando abbiamo iniziato ad allenarci sono complessi, ad esempio misurare la temperatura prima di entrare nel palazzetto, annotare la presenza e non possiamo accedere alla struttura se c’è un’altra attività prima di noi, questo finché non disinfettano tutto. Siamo fortunati, la situazione qui è organizzata e gestita bene». Il prossimo obiettivo della squadra nazionale argentina sarà il pre-olimpico dove gli albiceleste cercheranno di essere a Tokyo, così Bordon ha parlato della sua crescita in allenamento per questo obiettivo. «Tecnicamente sto lavorando molto con un allenatore dei portieri che ho avuto nei miei primi anni in Italia e sento che posso continuare imparare e migliorare soprattutto a livello fisico, essere parte della squadra Nazionale è sempre il mio obiettivo».
Nella dodicesima puntata di HandballMania in studio è interventuo il presidente federale, Pasquale Loria, che ha parlato anche dell’HC Cassa Rurale Pontinia. «Ben vengano forze nuove che stanno cercando di scalare la classifica e il Pontinia è una di queste: è una bella squadra costruita con molta determinazione dalla dirigenza, ben condotta a livello tecnico ed è una formazione che si farà sentire anche nel proseguo del campionato – ha affermato il presidente – Il campionato di serie A Beretta femminile sta diventando sempre più indecifrabile tra recuperi e quarantene forzate e le tre squadre favorite dal pronostico sono un po’ al palo».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: