VOLLEY, inizio con il botto per Cisterna in Coppa Italia

3 minuti di lettura
Gas Sales Bluenergy Piacenza – Top Volley Cisterna 1-3
Gas Sales Bluenergy Piacenza: Polo 7, Russel 16, Izzo, Scanferla (lib.), Candellaro 6, Tondo ne, Antonov, Grozer 17, Botto 1, Shaw ne, Hierrezuelo 6, Fanuli (lib.) ne, Clevenot 5. All. Gardini
Top Volley Cisterna: Cavuto 6, Cavaccini (lib.), Sottile 1, Tillie 14, Seganov 1, Rossato ne, Sabbi ne, Rossi 1, Onwuelo 3, Rondoni (lib.) ne, Randazzo 16, Krick 13, Szwarc 14. All. Tubertini
Arbitri: Braico e Cerra, terzo arbitro: Pasquali
Parziali: 22-25 (29’), 25-23 (33’), 26-28 (31’), 19-25 (26’)
Note: Piacenza: ricezione 54% (32%), attacco 47%, ace 4 (err.batt. 20), muri pt. 7; Cisterna: ricezione 52% (28%), attacco 41%, ace 5 (err.batt. 19), muri pt. 11;
La Top Volley inizia con una vittoria pesante (1-3) la sua avventura nella Del Monte Coppa Italia. I pontini, trascinati da Randazzo (16 punti) e al termine di una prova di squadra di grande impatto, tornano da Piacenza con un successo di grande importanza contro una formazione di altissimo livello, profondamente rinnovata e con ambizioni notevoli. Il match era valido come gara 1 degli ottavi di finale della manifestazione tricolore. «La chiave della partita? Il gruppo sicuramente, tutti hanno giocato con un atteggiamento molto chiaro, per noi era una prima uscita, abbiamo lottato e tenuto duro con la testa anche quando eravamo sotto, siamo stati bravi in battuta e abbiamo tenuto il loro Side-out sotto pressione i numeri nono sono stati altissimi da una parte e dall’altra ma questo vuol dire che siamo stati bravi a risolvere le situazioni in una partita tirata – spiega coach Tubertini, visibilmente soddisfatto a fine set – Dobbiamo tenere alto il morale, è un punto di partenza. Onwuelo è stato determinante per un paio di set, questo è normale quando dall’altra parte hai giocatori come Grozer, è entrato Oreste e ha dato ulteriore spinta. Ora dobbiamo essere concentrati su Ravenna ma chiaramente ci godiamo questa bella vittoria, la sottolineamo, vuol dire che il lavoro è stato buono, siamo arrivati con qualche problema fisica con Seganov e Sabbi da gestire ma ora torniamo a casa e lavoriamo».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: