SEZZE, la passione per i cavalli diventa una professione: l’intervista a Stefano Del Grande Centi

5 minuti di lettura

Stefano Del Grande Centi, giovane trainer dei cavalli di Sezze che ha fatto della passione verso gli equini un lavoro. Campione italiano IBRA Italia e TOP Horse nel 2017, quinto nella Coppa Europa nel 2019, Vicepresidente della NBHA Centro. Per la sua giovane età un palmares molto importate.

Com’è nata la passione per i cavalli?

È stato mio padre che mi ha avvicinato al mondo dei cavalli insegnandomi fin da piccolo il rispetto verso questi animali e verso le altre persone. Con il passare del tempo quella che era una semplice passione si è trasformata in una “malattia”, così ho deciso di dedicare la mia vita ai cavalli cercando di trasformare questa passione in lavoro.

Il barrel racing è stato inventato dalle donne americane, come ti sei avvicinato a questa disciplina?

Ho provato diverse discipline ma l’adrenalina che mi sale nel barrel è imparagonabile alle altre discipline, inoltre non è la gara in sé, è la preparazione del cavallo, gli allenamenti, il potenziamento della muscolatura, cioè tutto quel lavoro preparatorio che sta prima della gara che mi da una carica incredibile.

Per migliorarti sei andato negli States per fare uno stage, ci racconti quest’esperienza?

Quello che mi ha colpito è stata l’organizzazione e la grandezza dei ranch. È come essere  stati catapultati in un’altra dimensione, quasi dentro un film. Ho appreso molto e prima o poi coronerò l’altro mio sogno, ovvero gareggiare in un torneo americano.

Due anni fa hai deciso di fare della tua passione un lavoro tanto da creare una struttura sportiva “A Little Farm”. Ci parli della tua attività che hai aperto a Sezze Scalo?

L’attività è molto dura sveglia all’alba e a casa molto tardi. La giornata è lunga ma piena di soddisfazioni. Insieme a me lavora la mia compagna Pauline Mazzerbo con cui divido anche questa grande passione. Pauline è centrale per lo sviluppo del progetto, non solo perché è una bravissima trainer dei cavalli e amazzone che gareggia per la nostra scuderia, ma anche perché insieme a lei possiamo lavorare su molti fronti. Nella Little Farm lavoriamo su tutte le fasi delle competizioni sportive, dalla selezione dei cavalli, all’allevamento, all’alimentazione, alla riproduzione, e cura degli stessi. Siamo dotati di spazi attrezzati per ricavare il meglio dai cavalli e ci dedichiamo esclusivamente al mondo delle competizioni sportive.

Cosa senti di dire a un bambino che vuole avvicinarsi a questo mondo?

Il mondo del barrel ha un connubio molto stretto con i bambini, infatti è uno sport con una grande dose di spregiudicatezza, la stessa che hanno i bambini. Se un bambino riesce ad avere un feeling con un cavallo state sicuri che non verrà mai tradito.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: