SERMONETA, la banda ultralarga arriva anche in centro

3 minuti di lettura

TIM ha dato ulteriore impulso allo sviluppo della rete in fibra ottica a Sermoneta “accendendo” la banda ultralarga anche nel centro storico e potenziando gli armadi già attivi. Quasi tutto il territorio è così raggiunto dall’internet veloce: un risultato significativo, reso possibile grazie agli importanti investimenti fatti dalla società e alla fattiva collaborazione con l’amministrazione comunale.

“Siamo orgogliosi del fatto che TIM abbia recepito le nostre richieste – spiega il sindaco Giuseppina Giovannolied ora l’obiettivo è rendere cablato tutto il territorio. Mai come durante il l’emergenza sanitaria e il conseguente lockdown, si è compresa la necessità di avere una linea internet veloce ed efficiente. Per questo l’amministrazione è già al lavoro insieme a TIM per estendere la fibra anche nelle zone che ancora non sono servite, come Doganella di Ninfa, Tufette e altre zone rurali attualmente scoperte”.

Prossimo step per il completamento della banda ultralarga a Sermoneta sarà la copertura in fibra ottica sul confine comunale, in cui ricadono 5 armadi che sono serviti da una centrale che si trova nel territorio di Cisterna (e che pertanto distribuisce la rete su entrambi i Comuni).

“Siamo particolarmente felici – dichiara Massimiliano Caputi, Responsabile Field Operations Lazio di TIM – di aver portato la banda ultralarga sul territorio di Sermoneta. Questa importante iniziativa rappresenta un passaggio fondamentale per il superamento del digital divide nei piccoli centri e nelle località meno abitate della regione, ma che per il loro grande valore storico e culturale hanno l’esigenza di ‘vivere’ in rete al pari delle grandi città. E Sermoneta, con il suo affascinante borgo medievale e l’importanza che riveste in chiave turistica, merita questo salto di qualità. Un grande sforzo infrastrutturale che vedrà protagonista TIM anche in futuro a sostegno delle imprese e delle comunità locali”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: