ROCCAGORGA, terremoto all’interno dell’azienda Vola: si dimettono i vertici

2 minuti di lettura

Un vero e proprio terremoto quello che si starebbe consumando all’interno dell’azienda speciale “Vola” che si occupa, tra le altre cose, anche del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti a Roccagorga. Insistenti voci di corridoio parlano di una corrispondenza tra il nuovo cda e l’amministrazione comunale che conterrebbe le dimissioni del presidente dello stesso consiglio di amministrazione, Bruno Cacciotti, e addirittura di un consigliere, mentre altre indiscrezioni parlano addirittura di un abbandono prossimo del direttore da poco nominato, Cesare Bruni.

Sulla questione è intervenuto Gianluca Frateschi, consigliere di minoranza, che ha posto l’accento sui rischi che corrono i 56 dipendenti dell’azienda, considerata strategica e sociale per Roccagorga. Lo stesso Frateschi ha ricordato come nel mese di gennaio le opposizioni avevano chiesto una commissione d’indagine, che la maggioranza non aveva concesso di costituire.

Più dura, invece, la posizione della segreteria del Pd di Roccagorga, che in una nota ha chiesto espressamente la restituzione delle delega attualmente nelle mani del vicesindaco Mario Romanzi: “Farebbe bene a rimettere il suo incarico di delegato ai rapporti con Vola, considerati i risultati raggiunti a quasi un anno dall’insediamento”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: