Il Coronavirus non ferma lo spirito del Premio “Masio Lauretti” di Aprilia

2 minuti di lettura

Il Premio Nazionale di Poesia “Masio Lauretti” non si ferma per il Coronavirus. In attesa infatti  di poter svolgere la Cerimonia di Premiazione della V edizione,  l’organizzazione ha deciso di  incontrare il 17 maggio 2020 alle ore 10.00 i primi nove studenti premiati delle sezioni A e B in collegamento web. Un piccolo anticipo della cerimonia per conoscere i ragazzi che hanno composto le splendide liriche apprezzate dalla giuria: con l’occasione i giovani poeti avranno l’opportunità di leggere le poesie vincitrici e dialogare con i giurati. Qualora il divieto di raggruppamento di persone per il Covid-19 dovesse proseguire, verranno organizzate altre attività online, in linea con l’intento pedagogico della manifestazione. In questa edizione studenti da moltissime regioni italiane hanno inviato 500 poesie, di cui 90 premiate. Franca Palmieri, la Presidente del premio insieme ai giurati hanno espresso la loro grande soddisfazione per la realizzazione di questo progetto dedicato ai giovani e alla poesia che, con il tempo ha ottenuto adesioni di allievi e scuole sempre più numerose fino a diventare un grande laboratorio poetico nazionale. Quest’anno sono stati inseriti due premi per tematiche importanti che riguardano gli adolescenti: il bullismo e l’autismo. Riteniamo importante sottolineare che il premio è gratuito e si avvale del sostegno di enti pubblici e privati, tra cui l’Associazione Culturale “Sfera”, il Comune di Aprilia e l’Ordine dei Medici di Latina.

Antonia Rizzo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: