CORI, il Comune firma il protocollo d’intesa con la direzione programmazione della Regione Lazio per l’apertura di un Punto-Europa

3 minuti di lettura

Così l’Amministrazione si appresta ad offrire un nuovo servizio che fa capo allo Staff del Sindaco e che mette a disposizione informazioni su tutti i bandi in uscita, sulle procedure di adesione per la presentazione delle domande e su qualsiasi altra informazione inerente gli avvisi pubblici regionali e quelli gestiti direttamente dall’UE – sottolinea il Sindaco Mauro Primio De Lillis. Per affrontare la crisi segnata dalla pandemia, la programmazione generale europea per il 2021-2027 è stata integrata con il piano emergenziale Next Generation EU, meglio conosciuto come Recovery Fund.

Le risorse per la programmazione pluriennale 2021-2027 sono pari a 1074,3 miliardi di euro e ad esse si aggiungono i 750 miliardi di euro del Next Generation EU. L’Italia è il principale beneficiario di Next Generation EU con 208 miliardi di euro di cui circa 127 miliardi di prestiti e 81 miliardi di sovvenzioni. “Il Punto Europa del Comune di Cori sarà un riferimento strategico per il territorio con l’obiettivo di favorire la conoscenza di un’enorme mole di opportunità date dal Recovery Fund e dai finanziamenti del PNNR. Per accedervi sarà necessario creare sinergie su area vasta e assistenza progettuale con competenze avanzate. Tutto questo sarà possibile anche al supporto dello Sportello Europa presente a Latina nello Spazio Attivo e del referente del Servizio per il Comune di Cori la Dott. ssa Laura Palombi” continua così il Sindaco De Lillis referente del servizio. Le informazioni di contatto sono disponibili sul sito web del Comune di Cori http://www.comune.cori.lt.it/s/content/04010/1637911103.8345

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: