CISTERNA DI LATINA, oggi alle 18 presentazione dei volumi “Storia d’Italia del Calcio e della Nazionale”

8 minuti di lettura

Si può rileggere la storia d’Italia seguendo le evoluzioni del calcio italiano? Mauro Grimaldi lo fa in Storia d’Italia del calcio e della Nazionale. Uomini, fatti, aneddoti (1850-1994) i primi due volumi di una trilogia dedicata allo sport più amato al mondo. 

Parliamo di sport, di calcio e di Italia e anche di cultura, oggi, mercoledì 13 ottobre alle ore 18:00 presso la Sala Tullio Levi Civita all’interno di Palazzo Caetani a Cisterna di Latina. Con Mauro Grimaldi ci sarà anche il candidato sindaco Valentino Mantini. Modera l’incontro Giovanni Del Giaccio, giornalista de Il Messaggero.

Siamo molto felici ed orgogliosi di ospitare ancora una volta Mauro Grimaldi, cisternese doc, che con il suo libro mette in luce le vicende calcistiche che si intrecciano inevitabilmente con la storia del nostro Paese”- ha detto il candidato Sindaco Mantini parlando della serata in programma. “Lo sport è da sempre un catalizzatore di valori universali positivi, un veicolo di inclusione, partecipazione e aggregazione sociale. Una serie di elementi che ci stanno particolarmente a cuore e che rientrano nel programma elettorale. Abbiamo grandi progetti per Cisterna, vorremmo che tornasse attiva a livello calcistico come lo era un tempo, realizzando un centro sportivo polifunzionale da affiancare ad uno Stadio-Palazzetto. Sarà inoltre nostra intenzione promuovere le attività sportive dei cittadini con disabilità, supportando le associazioni registrate al Comitato Italiano Paralimpico. Una collaborazione che sarà determinante e necessaria per promuovere una cultura dello sport che includa tutti, nessuno escluso”.

I primi due volumi di Storia d’Italia del calcio e della Nazionale. Uomini, fatti, aneddoti (1850-1994) coprono un lungo arco di tempo che va dal 1850, dove la nascita vera e propria dello sport più seguito al mondo si intreccia con le vicende dell’Unità d’Italia, fino al 1994. Il calcio è un punto di riferimento nell’immaginario collettivo per la sua enorme capacità di penetrazione nel sociale, nel mondo del lavoro e della comunicazione. Non è uno sport come gli altri ma un collettore di interessi, che incide fortemente anche sulla sfera economica del nostro Paese. 

Il secondo volume riparte dall’anno successivo alla terribile strage di Superga, ripercorrendo tutti quei momenti che hanno fatto la storia del calcio italiano: la vergognosa sconfitta con la Corea del Nord ai Mondiali inglesi del 1966, il titolo europeo del 1968 fino alle notti magiche di Italia ‘90. Le magie di Schillaci e la delusione per la sconfitta in semifinale con l’Argentina di Maradona a Napoli. Chi non ricorda la corsa sul campo del Bernabeu di Marco Tardelli nella finale mondiale del 1982? Per concludere, infine, con il quarto titolo Mondiale sfiorato a USA ‘94 nella finale persa contro il Brasile, con il rigore sbagliato di Baggio.

In questi volumi Mauro Grimaldi scava a fondo nella storia del calcio, avvalendosi non solo delle proprie conoscenze professionali ma attingendo anche a materiali d’archivio organizzati per la prima volta in modo organico.

Il Libro

Il ventennio fascista è alle spalle, è nata la Repubblica, ma non tutte le questioni sono risolte e il Paese è tutto da ricostruire. Anche il calcio torna a essere protagonista: a differenza degli altri Paesi dell’Asse, l’Italia viene riaccreditata nel consesso della FIFA e partecipa senza grande fortuna ai Mondiali del 1950, i primi senza Vittorio Pozzo. Gli anni Sessanta iniziano male, con la disfatta in Cile e la vergognosa sconfitta nei Mondiali del ’66 contro la Corea del Nord. A eccezione della Nazionale, si assiste a una crescita importante del calcio italiano: a dominare l’Europa e il mondo sono il Milan di Nereo Rocco e l’Inter di Helenio Herrera, che conquistano Coppe dei Campioni e Coppe intercontinentali. Con l’arrivo di Ferruccio Valcareggi alla guida della Nazionale gli Azzurri conquistano nel 1968 il Titolo Europeo. Gli anni Ottanta si aprono con la conquista del terzo Titolo mondiale di Spagna nel 1982. È il Mondiale di Enzo Bearzot, Paolo Rossi, Marco Tardelli, e altri grandi campioni.

L’autore

Mauro Grimaldi è uno dei massimi dirigenti sportivi del calcio italiano, oltre ad essere un giornalista e scrittore. Ha ricoperto vari ruoli nel mondo dello sport tra cui quello di Segretario Generale della Lega Dilettanti e Vicepresidente vicario della Lega Italiana Calcio Professionisti. Attualmente è Consigliere Delegato della Federcalcio servizi. Come autore ha pubblicato diverse opere sulla storia del calcio. Ha vinto il Premio selezione Bancarella Sport nel 2000 e 2014, una menzione speciale sempre al Bancarella Sport nel 2013, Premio Gabriele Sandri per la letteratura sportiva nel 2015 e Premio Racalmare Leonardo Sciascia per l’editoria dell’infanzia nel 2019.

La casa editrice

La casa editrice Lab DFG si è posta sin da subito un obiettivo chiaro e ambizioso, che avesse al centro la qualità: offrire al panorama librario italiano un punto di vista nuovo, accattivante, utile alla crescita umana e professionale dei lettori. Tratteremo argomenti del mondo sportivo con la collana “Ad Maiora Semper!” e racconteremo il futuro con la collana “Manuzio’s Book”. Nella collana “ExtraLab”, invece, confluiranno tutte quelle raccolte che sono fuori da noi ma che meritano comunque uno spazio proprio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: