PRIVERNO, Angelo Galli aderisce al progetto “X Priverno”

3 minuti di lettura

L’Avv. Angelo Galli, già consigliere comunale nelle passate consiliature con l’Amministrazione Macci, sino all’ultima del 2017 con la lista civica “Priverno nel Futuro“, successivamente ad un periodo di standby dalla politica attiva in ambito locale, ma sempre  operativo, senza interruzioni di sorta, nel sociale e nel mondo dell’associazionismo, guarda con particolare interesse alla costituzione del nuovo soggetto politico “X Priverno”, con il quale ritiene opportuno dialogare ed interagire al fine di coltivare un percorso di carattere politico-amministrativo condiviso, in occasione della prossima tornata elettorale.

Precisa l’Avvocato: “La lontananza dall’attività amministrativa locale, ma non dalla politica in generale, non mi hanno discostato dalle problematiche sociali e civili del Paese, in quanto non ho mai lesinato energie e tempo da mettere a disposizione degli altri, sia in termini di competenze che di disponibilità e laddove riscontro che i principi ispiratori e le finalità di un progetto politico siano incentrati sui valori della partecipazione attiva, sulla democrazia partecipata su pari dignità sociale e sulla trasparenza, lo stesso non può che riscontrare la mia condivisione, al fine di  concertare il miglior indirizzo politico- amministrativo da intraprendere. Ritengo, infatti, che cimentarsi nell’attività politico-amministrativa deve configurarsi come un atto di assoluta responsabilità e non solo come un atto di mero coraggio (che potrebbe appartenere a chiunque), tanto che gli Amministratori locali devono considerarsi custodi del territorio con lo specifico dovere istituzionale e morale di preservarlo e di tutelarlo in modo responsabile e scrupoloso da ogni qualsivoglia potenziale pericolo sociale e naturale.

Io e i miei amici, pertanto, costituiremo un tavolo di confronto avente la funzione sociale di concertazione, di consultazione e di coordinamento con le forze politiche e sociali del progetto e con quelle che si riconoscono nei valori morali ed istituzionali dello stesso e sui principi inspiratori e le finalità che lo contraddistinguono. Va da sé che la figura del candidato Sindaco assumerà un ruolo fondamentale di garanzia e di terzietà della coalizione e dovrà rappresentare, inevitabilmente, tutti i componenti della stessa.  In democrazia nessun fatto di vita si sottrae alla politica (Ghandi)”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: