La giunta di Sermoneta ha approvato una serie di variazioni di bilancio, ratificate nel corso dell’ultimo consiglio comunale, per finanziare una serie di interventi legati alle manutenzioni, alla sicurezza e alla vivibilità del centro storico e della pianura. “Interventi – spiegano il sindaco Giuseppina Giovannoli e il consigliere delegato ai lavori pubblici Nicola Minniti – che vanno a recepire le istanze della popolazione in materia di decoro e sicurezza e alle quali non potevamo dare risposta se non procedevamo con queste variazioni di bilancio”. Prevista la ricostruzione dei muretti ammalorati e la sistemazione della rampa di accesso di via degli Aranci. Con un altro stanziamento si provvederà a un intervento di manutenzione straordinaria per la messa in sicurezza della viabilità mediante la potature delle alberature di via dell’Irto dove c’è la scuola, il centro civico, la parrocchia, la biblioteca e il centro anziani. Altro punto importante, che rappresenta un intervento atteso dalla popolazione del centro storico, riguarda l’installazione di sistemi per il ricircolo dell’acqua presso il lavatoio comunale. “Un intervento che permetterà di riaprire il flusso dell’acqua e restituire alla cittadinanza uno dei simboli del centro storico – aggiungono Giovannoli e Minniti – chiuso da diversi anni”. Stesso intervento sarà attuato alla fontana di Porta del Pozzo, all’ingresso del centro storico. Importante sarà anche l’intervento per la manutenzione straordinaria dell’impianto di pubblica illuminazione per 48mila euro. Verranno sostituiti molti pali ammalorati o danneggiati in tutto il territorio, mentre al centro storico verrà rimodulata la pubblica illuminazione in modo da migliorare la sicurezza in modo particolare a porta del Pozzo all’ingresso del paese e via della Carbonara. Ottomila euro sono destinati all’acquisto di nuova segnaletica da installare su tutto il territorio, sempre al fine di potenziare la sicurezza. Altro stanziamento di somme per sistemare alcuni potenziali pericoli alla viabilità, in particolare su via Vigna Riccelli, via Cona e via dell’Irto con l’installazione di barriere. Previsto infine un intervento straordinario di manutenzione per il ripristino di parte della copertura della chiesa Madonna del Fossato, nella pianura, edificata nel 1685 da Filippo IV Caetani.